Criticità massima

Covid: in Piemonte scatta il Piano di emergenza che si usa per le catastrofi naturali e gli attentati

L'ordine è quello di ricoverare ovunque sia possibile e i medici devono essere tutti reperibili.

Covid: in Piemonte scatta il Piano di emergenza che si usa per le catastrofi naturali e gli attentati
12 Novembre 2020 ore 06:53

Le direzioni generali del Piemonte hanno attivato il Piano di emergenza in caso di massiccio afflusso di feriti. Lo riportano i colleghi di primatorino.it 

Quando si usa il Piano

La disposizione è arrivata dal Dipartimento di malattie infettive ed è un piano che viene attivato in situazioni di criticità massima come catastrofi naturali, attentati o esplosioni. In sintesi l’ordine è quello di ricoverare ovunque sia possibile e ci deve essere la completa reperibilità di tutti i medici.

Già usato in passato, ma per situazioni molto diverse

Il Piano di emergenza era già stato utilizzato a Genova, dopo il crollo del ponte Morandi, ma anche a Torino, la sera della tragedia di piazza San Carlo. La situazione ora però è tale da dover ricorrere alla fantasia per capire quali strutture usare, come sfruttare qualsiasi angolo degli ospedali e dove trovare letti e brandine.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità