Cronaca

Cunsurtarija dal Tapulon "intronizza" 11 nuovi soci a Borgomanero

La giornata di festa è stata celebrata domenica 21 gennaio

Cunsurtarija dal Tapulon "intronizza" 11 nuovi soci a Borgomanero
Cronaca 25 Gennaio 2018 ore 15:25

Borgomanero: la Cunsurtarija dal Tapulon ha 11 nuovi soci.

11 nuovi soci "intronizzati" per la Cunsurtarija dal Tapulon

L'Antica Cunsurtarija dal Tapulon di Borgomanero, sodalizio che celebra le tradizioni locali attraverso la buona tavola, ha "intronizzato" 11 nuovi soci. Lo ha fatto in occasione del suo 15° compleanno, domenica 21 gennaio. Il sodalizio è rinato il 16 gennaio del 2003 dal desiderio di salvaguardare e valorizzare il patrimonio culturale della Città. E lo fa valorizzando le sue tradizioni e, soprattutto, le ricette (tra cui il tapulone). La Cunsurtarija è composta da una settantina di persone. A presiedere il gruppo è Carlo Panizza, che ha ricevuto il testimone da Nino Margaroli, scomparso nell’aprile dello scorso anno.

La giornata di festa

La mattinata ha visto il saluto del presidente Panizza, che non ha mancato di sollecitare l’intitolazione dello stadio comunale allo scomparso Margaroli. E’ seguito quindi l’intervento di Piero Velati sulle macellerie equine presenti a Borgomanero. Successivamente, durante l’eccellente pranzo in un noto ristorante di Soriso,  Alfredo Papale ha sottolineato i legami di Soriso con la città di Borgomanero. La giornata è terminata con una visita al Santuario della Gelata, uno dei luoghi alpini del “repit” (respiro), forma rituale nota come “rito della piuma” o “riti delle ombre”, pietosamente amministrata in favore dei fanciulli morti-nati, nel periodo tra il X e XVIII secolo. Ospiti e Confraternite enogastronomiche sono stati omaggiati con prodotti del territorio.

I nuovi soci: ecco chi sono

I nuovi soci sono Sergio Bossi (sindaco di Borgomanero), Pier Carlo Antonioli, Sabrina Camporelli, Davide Cerri, Silvia Corradi, Renzo Duella, Sabrina Fornara, Giorgio Margaroli, Jacopo Montanini, Alberto Pezzotta e Maria Teresa Vercelli. La cerimonia è infatti avvenuta nella mattinata di domenica 21 gennaio nella storica villa Zanetta, L’occasione è stata anche propizia per consegnare una targa al cerimoniere Gigi Mercalli per il suo costante impegno per la Cunsurtarija che, dalla fondazione, ricopre il ruolo di Gran Cerimoniere. Erano presenti inoltre le confraternite del  Magistero dei Bruscitti - Busto Arsizio; Confraternita della "Mesc ciua" (La Spezia); Sosson d'Orval (Valle d'Aosta); Maestri Coppieri di Aleramo  (Casale Monferrato); Bollito Misto e Pera Madernassa (Guarene provincia di Cuneo) e il  Sovrano Ordine della Grappa e del Tomino di Chiaverano.