Cronaca

Dal 2 febbraio a rischio la viabilità provinciale nel Vco

Dal 2 febbraio a rischio la viabilità provinciale nel Vco
Cronaca 29 Gennaio 2015 ore 02:46

VERBANIA - “Ho dovuto comunicare alle Imprese l’ulteriore peggioramento delle già gravi difficoltà finanziare dell’Ente, difficoltà che non ci consentono di coprire il costo per la salatura e lo sgombero neve sulle nostre strade a partire da lunedì 2 febbraio ed ho dovuto comunicare che la Provincia non sarà in grado di garantire una sicura circolazione sulle medesime strade a seguito della scellerata  riduzione dei trasferimenti statali e regionali”: così il presidente della Provincia del Verbano Cusio Ossola Costa si è espresso nella riunione che si è tenuta nella sede provinciale al Tecnoparco con le Imprese che svolgono il servizio di salatura e sgombero neve.

“Mi sono già attivato - continua Costa - scrivendo alla Prefettura, al Presidente del Consiglio, al Ministro degli Interni, all’onorevole Borghi, al Presidente ed al Vice Presidente della Regione Piemonte per ribadire che a causa del perdurare di indisponibilità di risorse specifiche,  non possiamo garantire lo sgombero neve sui quasi 600 chilometri di viabilità provinciale. Stiamo cercando soluzioni ma ancora non abbiamo ottenuto risposte. Stiamo valutando anche una serie di ipotesi dal punto di vista giuridico – dalla chiusura delle strade alla limitazione della velocità – che non vorremmo mai dover applicare. Ho chiesto, da tempo, che venga  rivisto l’impianto dei trasferimenti alla nostra Provincia e che vengano assicurate le risorse necessarie alla copertura economica dei compiti istituzionali, sia per la sicurezza sulle strade sia la sicurezza nelle scuole”.

“Mi spiace – conclude il presidente della Provincia del Vco– vedere la nostra Provincia nell’impossibilità di garantire servizi e sicurezza ai cittadini, ma per scelte statali e regionali che hanno da alcuni anni sistematicamente ridotto la capacità di spesa dell’Ente. Mi auguro che Governo e Regione si facciano carico della difficile situazione”.

v.s.

 

VERBANIA - “Ho dovuto comunicare alle Imprese l’ulteriore peggioramento delle già gravi difficoltà finanziare dell’Ente, difficoltà che non ci consentono di coprire il costo per la salatura e lo sgombero neve sulle nostre strade a partire da lunedì 2 febbraio ed ho dovuto comunicare che la Provincia non sarà in grado di garantire una sicura circolazione sulle medesime strade a seguito della scellerata  riduzione dei trasferimenti statali e regionali”: così il presidente della Provincia del Verbano Cusio Ossola Costa si è espresso nella riunione che si è tenuta nella sede provinciale al Tecnoparco con le Imprese che svolgono il servizio di salatura e sgombero neve.

“Mi sono già attivato - continua Costa - scrivendo alla Prefettura, al Presidente del Consiglio, al Ministro degli Interni, all’onorevole Borghi, al Presidente ed al Vice Presidente della Regione Piemonte per ribadire che a causa del perdurare di indisponibilità di risorse specifiche,  non possiamo garantire lo sgombero neve sui quasi 600 chilometri di viabilità provinciale. Stiamo cercando soluzioni ma ancora non abbiamo ottenuto risposte. Stiamo valutando anche una serie di ipotesi dal punto di vista giuridico – dalla chiusura delle strade alla limitazione della velocità – che non vorremmo mai dover applicare. Ho chiesto, da tempo, che venga  rivisto l’impianto dei trasferimenti alla nostra Provincia e che vengano assicurate le risorse necessarie alla copertura economica dei compiti istituzionali, sia per la sicurezza sulle strade sia la sicurezza nelle scuole”.

“Mi spiace – conclude il presidente della Provincia del Vco– vedere la nostra Provincia nell’impossibilità di garantire servizi e sicurezza ai cittadini, ma per scelte statali e regionali che hanno da alcuni anni sistematicamente ridotto la capacità di spesa dell’Ente. Mi auguro che Governo e Regione si facciano carico della difficile situazione”.

v.s.