Cronaca

Denunciati due truffatori per annunci falsi su siti di vendita

Denunciati due truffatori per annunci falsi su siti di vendita
Cronaca 15 Febbraio 2016 ore 21:25

GALLIATE – Ancora falsi annunci per case vacanza. Gli episodi, in questo caso, si sono registrati a Novara e Galliate.

Una situazione dettata forse, come riferiscono i Carabinieri, “dalle difficoltà economiche, che hanno in qualche modo incrementato l’organizzazione delle vacanze fai da te  e degli acquisti sul web, per la contrattazione  scontata delle vacanze al mare e per l’acquisto di apparecchiature elettroniche”.

I militari delle Stazioni di Galliate e Novara hanno così scoperto altri due falsi annunci. Sono stati denunciati questa volta un 51enne napoletano, residente a Roma, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, e un 32enne di Brindisi, anche lui già noto alle Forze dell’Ordine. Il primo, dopo aver proposto e pattuito sul sito internet “Subito.it”, la locazione di un appartamento posto a Cesenatico (FC) a un 45 enne romentinese, ad avvenuto pagamento della somma di 360 euro quale caparra, si è reso irreperibile; il secondo, che è ricorso invece a Ebay.it, ha proposto la vendita di un telefono cellulare Samsung a un 39enne novarese e, ad avvenuto pagamento di 320 euro su una carta Postepay, si è reso irreperibile.

Monica Curino


GALLIATE – Ancora falsi annunci per case vacanza. Gli episodi, in questo caso, si sono registrati a Novara e Galliate.

Una situazione dettata forse, come riferiscono i Carabinieri, “dalle difficoltà economiche, che hanno in qualche modo incrementato l’organizzazione delle vacanze fai da te  e degli acquisti sul web, per la contrattazione  scontata delle vacanze al mare e per l’acquisto di apparecchiature elettroniche”.

I militari delle Stazioni di Galliate e Novara hanno così scoperto altri due falsi annunci. Sono stati denunciati questa volta un 51enne napoletano, residente a Roma, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, e un 32enne di Brindisi, anche lui già noto alle Forze dell’Ordine. Il primo, dopo aver proposto e pattuito sul sito internet “Subito.it”, la locazione di un appartamento posto a Cesenatico (FC) a un 45 enne romentinese, ad avvenuto pagamento della somma di 360 euro quale caparra, si è reso irreperibile; il secondo, che è ricorso invece a Ebay.it, ha proposto la vendita di un telefono cellulare Samsung a un 39enne novarese e, ad avvenuto pagamento di 320 euro su una carta Postepay, si è reso irreperibile.

Monica Curino


Seguici sui nostri canali