Cronaca
La deuncia

Derubato e picchiato in un salone per barbiere in Sant'Agabio: fermati gli autori

Rapina e lesioni gravi in concorso

Derubato e picchiato in un salone per barbiere in Sant'Agabio: fermati gli autori
Cronaca Novara, 07 Marzo 2023 ore 13:54

I ragazzi avrebbero aggredito la vittima all’interno di un salone per barbiere provocandole lesioni gravi.

I fatti

La Polizia di Stato identifica tre presunti rapinatori. Nel mese di maggio 2022 si presentava presso l’Ufficio Denunce della Questura di Novara un ragazzo del 2001 che riferiva di essere stato rapinato all’interno di un parrucchiere sito a Sant’Agabio e nel tentativo di recuperare quanto sottratto veniva aggredito e percosso con violenza dai tre autori, che gli causavano feriti guaribili in 45 giorni.

Una volta ricevuta la denuncia gli agenti della Questura di Novara iniziavano le indagini al fine di rintracciare gli autori che sebbene il rapinato conoscesse solo i soprannomi dei tre.
Uno dei tre, successivamente, è stato identificato in quanto era già stato fatto il suo soprannome in sede di denuncia, nella quale però era stato reso il nominativo completo, in quanto poco tempo prima si era reso autore di una rapina presso un locale notturno. Dopo essere riusciti ad identificare quindi uno dei tre autori, è stato possibile anche ricostruire il giro di frequentazioni e quindi, anche identificare gli altri due soggetti.

Una volta chiusa l’indagine ed identificati i probabili rei, gli agenti della Questura contattavano dei testimoni riconoscevano i tre soggetti autori della rapina e delle lesioni.

Pertanto R.F., classe 2001, N.O., classe 2001 e Z.W., classe 1999 venivano deferiti all’Autorità Giudiziaria per i reati di rapina e lesioni gravi in concorso.
La stessa Autorità Giudiziaria, condividendo l’operato della Questura, ha quindi disposto l’ordinanza di misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, misura che veniva eseguita dagli agenti della Squadra Mobile.

Seguici sui nostri canali