Cronaca

Dieci denunciati per droga, minacce e possesso di oggetti atti a offendere

Dieci denunciati per droga, minacce e possesso di oggetti atti a offendere
Cronaca 02 Novembre 2015 ore 20:27

NOVARA – Controlli straordinari nelle festività: alcool, droga e minacce al volante. Bilancio di 10 soggetti denunciati da parte dei Carabinieri di Novara.
I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Novara, durante un servizio predisposto nelle festività di Ognissanti volto a contrastare i reati predatori e il cosiddetto fenomeno delle “stragi del sabato sera”, hanno deferito in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza e alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti una 31enne di Vercelli, che, alla guida della propria auto, è rimasta coinvolta in un incidente autonomo, riportando lievi lesioni e danni al mezzo. I successivi controlli hanno accertato che la donna aveva un tasso alcolemico pari a 1,40 g/l, risultando positiva anche ai cannabinoidi. Durante la perquisizione i carabinieri hanno trovato in auto quasi 3 grammi di hashish e un flaconcino di metadone.

NOVARA – Controlli straordinari nelle festività: alcool, droga e minacce al volante. Bilancio di 10 soggetti denunciati da parte dei Carabinieri di Novara.
I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Novara, durante un servizio predisposto nelle festività di Ognissanti volto a contrastare i reati predatori e il cosiddetto fenomeno delle “stragi del sabato sera”, hanno deferito in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza e alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti una 31enne di Vercelli, che, alla guida della propria auto, è rimasta coinvolta in un incidente autonomo, riportando lievi lesioni e danni al mezzo. I successivi controlli hanno accertato che la donna aveva un tasso alcolemico pari a 1,40 g/l, risultando positiva anche ai cannabinoidi. Durante la perquisizione i carabinieri hanno trovato in auto quasi 3 grammi di hashish e un flaconcino di metadone.
Denunciato, invece, per false dichiarazioni a pubblico ufficiale in atti pubblici, un 30enne sempre di Vercelli, che era in auto con la donna e che, pur di scagionarla, diceva che la responsabilità dell’incidente era la sua, sebbene non fosse alla guida. Denunciato anche un 25enne di Novara perché si è rifiutato di sottoporsi ai previsti accertamenti. L’uomo, alla guida della sua auto, è stato trovato in possesso di 4 grammi di hashish.
Denuncia per guida senza patente, invece, per un 59enne già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, residente in città, che era alla guida di un’auto senza patente, perché revocata. Denunciato invece per minaccia aggravata e porto d’oggetti atti a offendere un 50enne sempre di Novara. L’uomo, durante una lite con un altro utente della strada, lo ha minacciato con un tondino in ferro lungo 50 centimetri.

I carabinieri di Cameri, nel medesimo servizio, hanno denunciato un 21enne novarese che si è rifiutato di sottoporsi a controllo. Il giovane era stato sorpreso mentre fumava uno spinello. Aveva con sé anche 5 grammi di hashish. Un 53enne di Turbigo, invece, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, senza patente e per rifiuto di sottoporsi ai previsti accertamenti. Era anche privo di assicurazione. Nella perquisizione i carabinieri hanno trovato 0,5 grammi di cocaina.
Domenica sono stati denunciati, invece, per furto aggravato in concorso un 34enne e una 33enne, residenti a Biandrate, che, in un supermercato, dopo aver asportato della merce, nascondendola, hanno cercato di eludere il controllo delle casse, venendo poi bloccati all’uscita dai militari intervenuti. La refurtiva, per un valore di circa 280 euro, è stata restituita al negozio.
Denunciato poi per minacce un 34enne residente a Cerano, che, durante un litigio per futili motivi, ha minacciato con una roncola da giardino un 38enne ceranese.
I maggiori controlli hanno poi permesso di sventare un furto in abitazione a Oleggio. I carabinieri hanno infatti inseguito una macchina sospetta, datasi alla fuga, che faceva da palo a due uomini visti entrare in una villetta. I militari hanno perso le loto tracce in prossimità di Momo.

Monica Curino