Dissesto idrogeologico e sicurezza stradale, dalla Regione 8 milioni di euro al Novarese

Interventi anche su ponti ed edifici pubblici.

Dissesto idrogeologico e sicurezza stradale, dalla Regione 8 milioni di euro al Novarese
Novara, 02 Ottobre 2018 ore 10:20

Dissesto idrogeologico e sicurezza stradale, dalla Regione 8 milioni di euro al Novarese. Interventi anche su ponti ed edifici pubblici.

Dissesto idrogeologico e sicurezza stradale, dalla Regione 8 milioni di euro al Novarese

Ammontano a 8 milioni gli euro per il Novarese stanziati dalla Regione Piemonte per interventi contro il dissesto idrogeologico e la messa in sicurezza di strade, ponti ed edifici pubblici. Il provvedimento è stato approvato ieri dalla prima commissione.  “Un provvedimento che guarda alla sicurezza dei piemontesi e alla difesa del suolo” commentano l’assessore Augusto Ferrari e il presidente della Commissione Sanità Domenico Rossi.

“In Piemonte molte aree a rischio”

“Ricordiamo – aggiunge Rossi – che nella nostra regione sono molte le aree a rischio ed è, quindi, fondamentale predisporre interventi finalizzati alla prevenzione oltre che alla sistemazione dei danni provocati esondazioni e frane. Una politica che Regione Piemonte ha perseguito in questi anni destinando risorse ma anche lavorando su pianificazione, programmazione e progettazione delle misure per il contrasto del rischio”.

“Interventi importanti per la qualità della vita delle nostre comunità”

“Il vicepresidente e assessore al bilancio, Aldo Reschigna – precisa Ferrari – durante la discussione sulla legge di bilancio 2018, aveva sostenuto che, a seguito dell’opera di consolidamento e messa in sicurezza del bilancio regionale, era possibile rafforzare le spese per investimenti, utili per le comunità piemontesi. Si tratta dunque di un segnale molto importante, che dimostra chiaramente l’importanza del lavoro svolto in questi anni. Lavoro che ha creato le condizioni per rendere effettivi, e non virtuali, interventi importanti per la qualità della vita delle nostre comunità”.

v.s.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità