Borgomanero

Due 18enni picchiarono, molestarono e derubarono una coppia: la sentenza

Il grave episodio avvenne a novembre 2023 in corso Garibaldi a Borgomanero. Le vittime erano due commercianti e lei fu anche palpeggiata

Due 18enni picchiarono, molestarono e derubarono una coppia: la sentenza
Pubblicato:
Aggiornato:

A mezzanotte del 29 novembre del 2023 una coppia di commercianti di Borgomanero era stata circondata per strada da due ragazzini appena diciottenni e presa a calci e pugni: lei era anche stata molestata e derubata.

Due 18enni picchiarono e derubarono una coppia

Non paghi, i “bulletti” li avevano anche minacciati e avevano colpito la carrozzeria dell’auto. Il fatto, avvenuto nel 2023 in corso Garibaldi, aveva scosso la città. Secondo la ricostruzione di procura di Novara e carabinieri di Borgomanero, un cinquantenne che stava rincasando con un’amica alla guida della sua auto era stato avvicinato dai tre ragazzini che si aggiravano, sembrerebbe con fare sospetto, nei pressi della sua abitazione. I due avevano subito chiesto ai “bulletti” cosa stessero cercando, ricevendo insulti.

Il trio, poi, si era avvicinato alla macchina costringendo gli occupanti a scendere: i due malcapitati erano stati picchiati selvaggiamente. La donna era stata palpeggiata e le era stato strappato il ciondolo che aveva al collo e mentre le vittime cercavano di fuggire, uno degli aggressori aveva raggiunto di nuovo la vettura colpendo la carrozzeria con calci e pugni. Infine le minacce.

Il negoziante e l’amica si erano recati al Pronto soccorso dell’ospedale di Borgomanero, dove lei era stata medicata con una prognosi di 7 giorni. Dopo la denuncia le indagini, che grazie anche alle immagini degli impianti di videosorveglianza del posto, avevano permesso di risalire agli autori dell’aggressione.

Il gip del tribunale Novara, Niccolò Bencini aveva emesso ordinanza di carcerazione firmata dal pm, Giovanni Castellani.

La sentenza

Un brutto episodio di cronaca che è arrivato a sentenza. Al termine del rito abbreviato – tempi veloci e riduzione della pena – scelto dai legali, due giovani, entrambi di Borgomanero, nati e cresciuti in Italia, ma da genitori immigrati, sono stati condannati a 5 anni e mezzo complessivi: 3 anni uno e 2 anni e 6 mesi il secondo.

Entrambi, che sono attualmente ai domiciliari, dovranno anche pagare una multa. Rispondevano, a vario titolo, di rapina, lesioni personali, violenza sessuale, minaccia e danneggiamento. Il giudice ha stabilito un risarcimento del danno alle vittime pari a 3.100 euro.

Un terzo giovane, che avrebbe avuto un ruolo marginale, ha ottenuto la messa alla prova.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali