Cronaca

Due alloggi a ‘luci rosse’ sequestrati a Novara

Due alloggi a ‘luci rosse’ sequestrati a Novara
Cronaca 24 Giugno 2015 ore 08:25

NOVARA - Continua l’attività di monitoraggio dei carabinieri sul fenomeno della prostituzione cinese, un’operazione che, in queste ultime settimane, si è spostata dai centri massaggi gestiti da orientali (tutti chiusi in città nel giro di un anno a seguito dell’intervento dei militari) a vere e proprie case a luci rosse, sempre organizzate da cittadini cinesi.

Una decina di giorni fa ne è stata scoperta una, mentre un’altra è stata individuata nella giornata di domenica. Entrambi gli alloggi sono stati posti sotto sequestro perché all’interno si esercitava la prostituzione. Il primo appartamento era collocato in via Magistrini, il secondo, invece, in via Sant’Adalgiso. Ci sono state anche alcune denunce. Un fenomeno sul quale i militari non vogliono mollare la presa e sul quale, a breve, potrebbero esserci importanti novità.

mo.c.


NOVARA - Continua l’attività di monitoraggio dei carabinieri sul fenomeno della prostituzione cinese, un’operazione che, in queste ultime settimane, si è spostata dai centri massaggi gestiti da orientali (tutti chiusi in città nel giro di un anno a seguito dell’intervento dei militari) a vere e proprie case a luci rosse, sempre organizzate da cittadini cinesi.

Una decina di giorni fa ne è stata scoperta una, mentre un’altra è stata individuata nella giornata di domenica. Entrambi gli alloggi sono stati posti sotto sequestro perché all’interno si esercitava la prostituzione. Il primo appartamento era collocato in via Magistrini, il secondo, invece, in via Sant’Adalgiso. Ci sono state anche alcune denunce. Un fenomeno sul quale i militari non vogliono mollare la presa e sul quale, a breve, potrebbero esserci importanti novità.

mo.c.