Due giorni al salone Borsa all’insegna del “fatto a mano” FOTOGALLERY

A Novara la dodicesima edizione della “Vetrina dell’Eccellenza Artigiana”.

Due giorni al salone Borsa all’insegna del “fatto a mano” FOTOGALLERY
Novara, 26 Novembre 2018 ore 09:47

Due giorni al salone Borsa all’insegna del “fatto a mano”. A Novara la dodicesima edizione della “Vetrina dell’Eccellenza Artigiana”.

Due giorni al salone Borsa all’insegna del “fatto a mano”

Due giorni all’insegna del gusto e della qualità del “fatto a mano”: sabato e domenica il salone Borsa di Novara ha ospitato la “Vetrina dell’Eccellenza Artigiana”, iniziativa dedicata alle migliori produzioni artistiche e tipiche di qualità riconosciute con il prestigioso marchio “Piemonte Eccellenza Artigiana”. Organizzata dalla Camera di Commercio di Novara, in collaborazione con Confartigianato Imprese Piemonte Orientale, Cna Piemonte Nord e con il patrocinio del Comune di Novara, la “Vetrina” è stata inaugurata ufficialmente sabato mattina dal presidente della Camera di Commercio, Maurizio Comoli, e dall’assessore al Commercio del Comune Laura Bianchi. Presenti anche il direttore e il vicepresidente di Confartigianato Piemonte Orientale Amleto Impaloni e Antonio Elia, il presidente di Cna Donato Telesca, il segretario generale della Camera di Commercio Cristina D’Ercole, la presidente di Atl Maria Rosa Fagnoni, il consigliere comunale Edoardo Brustia.

Dall’alimentare alla ceramica, dal vetro al legno

Quest’anno non sono mancate le novità: alla manifestazione erano infatti presenti anche i produttori dei vini premiati al Concorso enologico “Calice d’Oro dell’Alto Piemonte” 2018, grazie alla collaborazione con il Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte, ed erano possibili degustazioni guidate dall’Associazione Italiana Sommelier. Una quarantina le aziende artigiane espositrici, provenienti principalmente dal Novarese, ma anche dalle altre province dell’Alto Piemonte, che hanno presentato i prodotti di pregio dei diversi settori di lavorazione, dall’alimentare alla ceramica, dal vetro al legno, senza dimenticare la tessitura, l’abbigliamento, i metalli e le altre attività artistiche e tipiche. In tema di eccellenze alimentari era possibile spaziare tra i biscottini di farina di riso o la “fugascina” di Mergozzo, le “stelle alpine” sempre di Mergozzo, o ancora i “canestrelli” di Biella. E poi salumi, formaggi, caffè… Senza dimenticare vini del territorio e birra artigianale. Ma anche prodotti sartoriali (di due veri e propri “veterani” del settore, Michele Perrera e la sartoria “Anny” di Prato Sesia), abiti da spose e pellicce, preziose opere di restauro, lavorazione del vetro e dei metalli, gioielli… Tutto rigorosamente artigianale.

Laura Cavalli

10 foto Sfoglia la gallery
Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità