Cronaca

Due in manette per sequestro di persona

Due in manette per sequestro di persona
Cronaca 20 Novembre 2015 ore 20:48

NOVARA – Sono stati intensificati in questa settimana i controlli della Questura di Novara, che ha incrementato i servizi a scopo preventivo e di contrasto alla consumazione dei reati in genere, con l’obiettivo di garantire la sicurezza e l’ordine pubblico.
In particolare, nella giornata di giovedì 19 novembre, a un locale di corso Garibaldi è stato notificato il decreto emesso dal Questore di Novara ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, con cui viene disposta la sospensione della licenza per 15 giorni. Il provvedimento è stato emesso per motivi di ordine e sicurezza pubblica. Dalla capillare attività di controllo effettuata dalle Volanti era emerso, tra l’altro, che in due distinte occasioni, tra i soggetti identificati, venissero individuati due personaggi con molti precedenti e gravati da un ordine di esecuzione di misura cautelare in carcere.
Senza sosta l’attività degli agenti della Questura, che hanno proceduto anche all’arresto in flagranza di reato per sequestro di persona di due ivoriani ai danni di una donna dell’Est, che era stata portata via dai due da un locale della zona della stazione ferroviaria dopo una serata occasionalmente trascorsa insieme. Incessanti le ricerche e l’attività info-investigativa condotta nella notte, che hanno consentito di rintracciare la donna, ancora in stato confusionale e che presentava evidenti segni di lesioni, nonché di assicurare alla giustizia i due stranieri.

NOVARA – Sono stati intensificati in questa settimana i controlli della Questura di Novara, che ha incrementato i servizi a scopo preventivo e di contrasto alla consumazione dei reati in genere, con l’obiettivo di garantire la sicurezza e l’ordine pubblico.
In particolare, nella giornata di giovedì 19 novembre, a un locale di corso Garibaldi è stato notificato il decreto emesso dal Questore di Novara ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, con cui viene disposta la sospensione della licenza per 15 giorni. Il provvedimento è stato emesso per motivi di ordine e sicurezza pubblica. Dalla capillare attività di controllo effettuata dalle Volanti era emerso, tra l’altro, che in due distinte occasioni, tra i soggetti identificati, venissero individuati due personaggi con molti precedenti e gravati da un ordine di esecuzione di misura cautelare in carcere.
Senza sosta l’attività degli agenti della Questura, che hanno proceduto anche all’arresto in flagranza di reato per sequestro di persona di due ivoriani ai danni di una donna dell’Est, che era stata portata via dai due da un locale della zona della stazione ferroviaria dopo una serata occasionalmente trascorsa insieme. Incessanti le ricerche e l’attività info-investigativa condotta nella notte, che hanno consentito di rintracciare la donna, ancora in stato confusionale e che presentava evidenti segni di lesioni, nonché di assicurare alla giustizia i due stranieri.

I controlli hanno permesso anche di verificare, in questa settimana, più di 450 persone e 110 autovetture ritenute sospette.
Nell’ambito di questa attività la massima misura coercitiva dell’arresto è scattata per 4 soggetti. Tra questi, un trentenne è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, in quanto trovato, dagli agenti della Squadra Mobile di Novara, in possesso di ben 20 dosi di cocaina già confezionate, e di un coltello, mentre presso la sua abitazione è stato rintracciato anche hashish e marijuana. Tre cittadini stranieri sono stati sottoposti a espulsione, avendo contravvenuto alla normativa vigente in materia d’immigrazione, e per i quali è stato disposto l’accompagnamento coattivo alla frontiera, con successivo rimpatrio nei luoghi di provenienza.

mo.c.