E allo Sportello Musa scoppiò la rivolta…

E allo Sportello Musa scoppiò la rivolta…
Cronaca 02 Aprile 2015 ore 04:58

Che in generale la protesta covasse era cosa nota. Che i nervi della decina di persone già in fila martedì mattina alle 9 all’apertura dello Sportello Musa di largo Costituente fossero tesi, tesissimi, era palpabile appena messo il naso dentro. E infatti è bastata una parola “sbagliata” (o presunta tale) di un addetto, una piccola scintilla, ed è esplosa la rivolta. 

Una doverosa premessa: ovviamente sbagliato prendersela in generale con chi sta allo Sportello per un “Piano della mobilità” che sembra fare acqua da tutte le parti; e nello specifico altrettanto ingeneroso non comprendere come chi stia in prima linea a fronteggiare gente infuriata (a proposito, ma la “Nord Ovest Parcheggi srl” dov’è?!) possa ogni tanto perdere qualche colpo.  L’altra mattina si è partiti dai consueti mugugni, poi, in breve, la situazione è degenerata in un vorticoso battibecco.

p.v.

leggi il servizio integrale sul “Corriere di Novara” di giovedì 2 aprile

Che in generale la protesta covasse era cosa nota. Che i nervi della decina di persone già in fila martedì mattina alle 9 all’apertura dello Sportello Musa di largo Costituente fossero tesi, tesissimi, era palpabile appena messo il naso dentro. E infatti è bastata una parola “sbagliata” (o presunta tale) di un addetto, una piccola scintilla, ed è esplosa la rivolta. 

Una doverosa premessa: ovviamente sbagliato prendersela in generale con chi sta allo Sportello per un “Piano della mobilità” che sembra fare acqua da tutte le parti; e nello specifico altrettanto ingeneroso non comprendere come chi stia in prima linea a fronteggiare gente infuriata (a proposito, ma la “Nord Ovest Parcheggi srl” dov’è?!) possa ogni tanto perdere qualche colpo.  L’altra mattina si è partiti dai consueti mugugni, poi, in breve, la situazione è degenerata in un vorticoso battibecco.

p.v.

leggi il servizio integrale sul “Corriere di Novara” di giovedì 2 aprile