Cronaca

E’ mancato Alberto Giacomini: lutto nel mondo imprenditoriale novarese

E’ mancato Alberto Giacomini: lutto nel mondo imprenditoriale novarese
Cronaca 07 Ottobre 2015 ore 16:14

SAN MAURIZIO D’OPAGLIO – Lutto nel mondo dell’imprenditoria novarese e nazionale. Nella notte di ieri, martedì 6 ottobre, è mancato Alberto Giacomini, 86 anni, fondatore dell’omonimo gruppo e cavaliere del lavoro.

L’industria italiana piange uno dei suoi grandi protagonisti. A renderlo noto, i parenti più stretti, la moglie Adua, i figli e i nipoti, che nel susseguirsi degli anni lo hanno accompagnato nella conduzione dell’azienda.

SAN MAURIZIO D’OPAGLIO – Lutto nel mondo dell’imprenditoria novarese e nazionale. Nella notte di ieri, martedì 6 ottobre, è mancato Alberto Giacomini, 86 anni, fondatore dell’omonimo gruppo e cavaliere del lavoro.

L’industria italiana piange uno dei suoi grandi protagonisti. A renderlo noto, i parenti più stretti, la moglie Adua, i figli e i nipoti, che nel susseguirsi degli anni lo hanno accompagnato nella conduzione dell’azienda.

“Tutti i dipendenti del Gruppo Giacomini – si legge in una nota stampa dell’azienda – si uniscono al dolore dei familiari per la perdita del “signor Alberto”, uomo che, con idee illuminate e coraggio imprenditoriale, ha costruito una delle realtà industriali più importanti della zona e conosciute in tutto il mondo”.
“La scomparsa di Alberto Giacomini – hanno riferito in una nota stampa il presidente dell’Associazione Industriali di Novara, Fabio Ravanelli, e il direttore, Aureliano Curini – è una grande perdita per il Cusio, per il Novarese, e per l’industria italiana. La sua figura di imprenditore coraggioso e lungimirante, unita a quella di persona attenta ai bisogni del territorio, renderanno vivo il suo ricordo in tutti coloro che credono nella possibilità di coniugare sviluppo economico, lavoro e attenzione al sociale”.
“Siamo vicini – aggiungono Ravanelli e Curini – a tutta la famiglia Giacomini in questo momento triste, insieme alla Giunta, al Consiglio direttivo e alla struttura operativa dell’Ain”.

In azienda, a S. Maurizio, sarà allestita la camera ardente e sarà recitato il Santo Rosario, l’8 ottobre alle 20. I funerali saranno celebrati venerdì 9, nella chiesa parrocchiale di S. Maurizio d’Opaglio, con partenza dalla sede dell’azienda alle 15.

mo.c.