Cronaca
Al posto di Arcuri

E’ piemontese d’adozione il generale Figliuolo, nuovo commissario straordinario alla pandemia

Il militare ha prestato servizio per anni a Fossano e a Saluzzo nel gruppo artiglieria da montagna «Aosta»

E’ piemontese d’adozione il generale Figliuolo, nuovo commissario straordinario alla pandemia
Cronaca 02 Marzo 2021 ore 09:58

E’ un piemontese d’adozione il generale Paolo Figliuolo, nominato dal Governo Draghi al posto del commissario alla pandemia Domenico Arcuri.

Lo riportano i colleghi di primaTorino.it 

Paolo Figliuolo

Un alpino, che ha trascorso molto tempo in servizio in Piemonte, al posto di un burocrate dunque: arriva l’Esercito, arrivano i nostri! La sostituzione di Arcuri era stata chiesta a gran voce da molti addetti ai lavori e nell’entourage del nuovo premier si era capito che bisognava dare una svolta. E così è stato: senza troppi salamelecchi Arcuri è stato messo alla porta e con lui il suo numeroso “staff” (circa 50 persone). Ora c’è Figliuolo, grande esperto di logistica, che dovrà dare dimostrazione di saperci fare. Nelle sue mani, in pratica, c’è l’attuazione del piano vaccinale. E’ l’uomo che deve passare dalle parole (degli esperti, del Cts) ai fatti (le iniezioni nella spalla della gente). Al momento in Italia sono state vaccinate quasi quattro milioni e mezzo di persone (4.354.000 per la precisione) dunque la macchina è in moto… adesso bisogna accelerare!

Molto legato al Piemonte

La tradizione alpina in Piemonte non si discute certo: fin dall’eroica epopea della mitica divisione “Cuneese” in Russia, diventata simbolo della gloria patria e poi dell’amara sconfitta con “Julia” e “Tridentina”. Da sempre il sodalizio Alpini-Piemonte è fortissimo e Figliuolo ne è incarnazione vivente. Legatissimo al Piemonte, si diceva, come ricostruisce il portale di cronaca PrimaCuneo. Il generale Figliuolo, agli albori della sua carriera militare, è stato Ufficiale del Gruppo artiglieria da montagna «Aosta» a Saluzzo, poi comandante del 1° Reggimento artiglieria da montagna di Fossano negli anni 2004-2005, come ricorda anche il primo cittadino fossanese, Dario Tallone, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook:

In bocca al lupo al nuovo commissario per l’emergenza Covid, Generale di Corpo d’armata Francesco Paolo Figliuolo. Nella sua lunga carriera militare anche un passato fossanese come Comandante del I° Reggimento di Artiglieria da Montagna di Fossano negli anni 2004 e 2005″.

Un curriculum di prim’ordine, dunque, quello di questo generale “piemontese dentro”. Il generale Paolo Figliuolo ha maturato esperienze e ricoperto molteplici incarichi nella Forza Armata dell’Esercito, interforze e internazionale. Ha ricoperto l’incarico di Capo Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore della Difesa, dal 7 novembre 2018 è Comandante Logistico dell’Esercito.

In àmbito internazionale il generale “piemontese” nuovo commissario alla pandemia ha maturato esperienza come Comandante del Contingente nazionale in Afghanistan, nell’àmbito dell’operazione Isaf e come Comandante delle Forze Nato in Kosovo (settembre 2014 – agosto 2015). Figliuolo è stato insignito di numerose onorificenze. Tra le più significative il cavalierato dell’Ordine Militare d’Italia, la Croce d’Oro e la Croce d’Argento al Merito dell’Esercito. Con queste credenziali, c’è davvero da aspettarsi molto sul piano dei risultati. A lui e a tutti gli Alpini che saranno mobilitati per questa massiccia operazione vanno tutti i migliori auguri di buon lavoro!