Cronaca

E’ un 30enne brasiliano lo scippatore che ha aggredito e fatto cadere un’anziana in viale Giulio Cesare

E’ un 30enne brasiliano lo scippatore che ha aggredito e fatto cadere un’anziana in viale Giulio Cesare
Cronaca 17 Febbraio 2016 ore 18:01

NOVARA – E’ stato arrestato per rapina aggravata in flagranza di reato lo scippatore che ha agito martedì pomeriggio 16 febbraio in viale Giulio Cesare a Novara. Si tratta dello scippo di cui vi abbiamo dato in anteprima la notizia proprio ieri, con anche la cattura immediata dell’uomo, da parte degli agenti della Polizia.

Uno scippo particolarmente triste e brutto, visto che la vittima è una donna anziana, un’ottantenne, con difficoltà deambulatorie. La donna è stata avvicinata da un giovane dalla carnagione scusa. Straziante il suo racconto. Il ragazzo pare le abbia chiesto con tono minaccioso dei soldi. Alla resistenza della donna, ha reagito, spingendola con violenza e facendola cadere a terra. A quel punto le ha strappato la borsa ed è fuggito, incurante delle grida della donna, soccorsa, come già riportato nei nostri pezzi, da alcuni passanti.

La repentina fuga del rapinatore è stata interrotta pochi istanti dopo e l’uomo è stato assicurato alla giustizia, grazie all’azione coordinata delle forze impegnate nel sistema di controllo del territorio. L’uomo è stato inseguito da una pattuglia di guardie giurate, che stava transitando in viale Giulio Cesare e che, notata l’azione violenta del trentenne, si è lanciata al suo inseguimento lungo viale Roma, dove nel contempo stava convergendo una delle Volanti, che, insieme alle altre pattuglie, nel contempo stava attuando una manovra a tenaglia per tagliare ogni via di fuga al malfattore. È giunta così al termine la fuga di B.I., di origini brasiliane, ma residente a Novara e con diversi precedenti di polizia, che è stato tratto in arresto per rapina aggravata in flagranza di reato e accompagnato in Questura per i successivi adempimenti.  L’uomo è stato poi associato al carcere di via Sforzesca, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Monica Curino


NOVARA – E’ stato arrestato per rapina aggravata in flagranza di reato lo scippatore che ha agito martedì pomeriggio 16 febbraio in viale Giulio Cesare a Novara. Si tratta dello scippo di cui vi abbiamo dato in anteprima la notizia proprio ieri, con anche la cattura immediata dell’uomo, da parte degli agenti della Polizia.

Uno scippo particolarmente triste e brutto, visto che la vittima è una donna anziana, un’ottantenne, con difficoltà deambulatorie. La donna è stata avvicinata da un giovane dalla carnagione scusa. Straziante il suo racconto. Il ragazzo pare le abbia chiesto con tono minaccioso dei soldi. Alla resistenza della donna, ha reagito, spingendola con violenza e facendola cadere a terra. A quel punto le ha strappato la borsa ed è fuggito, incurante delle grida della donna, soccorsa, come già riportato nei nostri pezzi, da alcuni passanti.

La repentina fuga del rapinatore è stata interrotta pochi istanti dopo e l’uomo è stato assicurato alla giustizia, grazie all’azione coordinata delle forze impegnate nel sistema di controllo del territorio. L’uomo è stato inseguito da una pattuglia di guardie giurate, che stava transitando in viale Giulio Cesare e che, notata l’azione violenta del trentenne, si è lanciata al suo inseguimento lungo viale Roma, dove nel contempo stava convergendo una delle Volanti, che, insieme alle altre pattuglie, nel contempo stava attuando una manovra a tenaglia per tagliare ogni via di fuga al malfattore. È giunta così al termine la fuga di B.I., di origini brasiliane, ma residente a Novara e con diversi precedenti di polizia, che è stato tratto in arresto per rapina aggravata in flagranza di reato e accompagnato in Questura per i successivi adempimenti.  L’uomo è stato poi associato al carcere di via Sforzesca, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Monica Curino

 

Seguici sui nostri canali