Estate novarese al castello, “esperimento riuscito”

Bilancio positivo anche per la manifestazione per gli anziani all'ex istituto Donnino. 

Estate novarese al castello, “esperimento riuscito”
Novara, 25 Settembre 2018 ore 16:59

Estate novarese al castello, “esperimento riuscito”. Bilancio positivo anche per la manifestazione per gli anziani all’ex istituto Donnino.

Estate novarese al castello, “esperimento riuscito”

L’estate è terminata e con essa le iniziative di intrattenimento messe in campo dall’Amministrazione comunale insieme a diversi soggetti per questo periodo dell’anno: “Festestate” e “A Corte – L’Estate novarese al castello”. Un bilancio delle due rassegne è stato tracciato questa mattina a Palazzo Cabrino. A parlare dell’Estate novarese al Castello è stato il sindaco Alessandro Canelli con l’assessore Emilio Iodice e gli organizzatori. “E’ stata un’iniziativa fortemente innovativa per Novara – ha detto il primo cittadino – con 70 giornate consecutive (dal 6 luglio al 16 settembre, ndr) con proposte di alta qualità.

Stimata la partecipazione di 30.000 persone

“E’ stata stimata la partecipazione di 30000 persone – ha continuato Canelli  – con una media di 300 persone a serata. La piazza del castello è diventata a tutti gli effetti una nuova piazza di comunità per Novara dove i cittadini hanno potuto incontrarsi e trascorrere le serate estive divertendosi e conoscendo nuove realtà culturali. Ringrazio a nome di tutta l’Amministrazione comunale gli organizzatori Massimo Della Vecchia di 121 Eventi e Andrea Avogadro di Electric Land per l’ottimo lavoro che hanno fatto e per l’impegno che ci hanno messo”.

Spazio anche al volontariato

L’assessore Iodice ha confermato quanto detto dal sindaco e ha ricordato che, in collaborazione con il Centro Servizi per il territorio, sono state coinvolte anche le associazioni di volontariato locali che hanno potuto farsi conoscere con stand e iniziative.  “In moltissimi sono entrati oltre che a piedi, in bici – ha detto Avogadro -. C’era chi veniva apposta per un certo appuntamento e chi passava di lì e si fermava. E’ stato molto apprezzato anche il punto bar e ristoro che ha avuto come protagonista la birra artigianale novarese Hordeum”.

Offerta ampia e variegata

Veramente ampia e variegata l’offerta dell’Estate novarese appena conclusa: dal teatro alla danza, dal cabaret alla presentazione di libri, ai concerti, senza dimenticare le proiezioni luminose sulle mura del castello. Diversi anche gli eventi ospitati come Area Sanremo Tour e ExpoRice che ha chiuso la rassegna. Massimo Della Vecchia non ha voluto citare nessuno ma ha sottolineato che “in alcuni casi sono stati proposti eventi originali appositamente pensati per la rassegna. La libera fruizione degli spazi e degli spettacoli ha permesso veramente a tante persone di partecipare e vivere insieme le sere d’estate novaresi”.

Bilancio positivo anche per “Festestate”

festestate 2018 bilancio Bilancio positivo anche per “Festestate”, la manifestazione dedicata agli anziani, quest’anno tornata alla sua location all’ex istituto Donnino in corso Risorgimento. “Abbiamo avuto una media di 150 persone in settimana e più di 200 nei giorni prefestivi e festivi – ha detto l’organizzatore Marco Faccioretti, affiancato dall’assessore Franco Caressa -.  E’ stata un’esperienza molto positiva, in tantissimi si sono dedicati al ballo e ai tornei di carte”. Le attività iniziavano alle 14 si protraevano per tutto il pomeriggio e il venerdì anche alla sera con il tango. “A Ferragosto – ha continuato Faccioretti – hanno partecipato 80 persone che hanno mangiato tutte insieme il pranzo preparato da un catering e fatto portare sul posto. E’ stato organizzato anche un incontro sulla ludopatia che ha destato molto interesse tra gli anziani, spesso tra coloro che fanno più uso di macchinette e gratta&vinci”.

Valentina Sarmenghi

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità