Evade dai domiciliari per andare al bar

Evade dai domiciliari per andare al bar
Cronaca 13 Agosto 2015 ore 10:36

NOVARA – Era al bar a bere alcolici anziché essere in casa, dove doveva rimanere perché sottoposto ad arresti domiciliari. Una fuga che è costata cara ad un 41enne novarese, ora in carcere per il reato di evasione e resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale. Oltre ad allontanarsi dalla sua abitazione l’uomo ha tentato anche una rocambolesca fuga, quando gli agenti delle Volanti della Questura di Novara l’hanno rintracciato martedì sera all’interno di un locale di Novara. Accortosi della presenza dei poliziotti, il 41enne ha provato a dileguarsi da un’uscita secondaria del bar. Ne è nato un breve inseguimento, terminato con la cattura e l’arresto dell’evaso. Già ieri mattina si è svolto il giudizio direttissimo, che l’ha condannato a 8 mesi di reclusione e sottoposto alla misura cautelare della custodia in carcere.

l.pa.


NOVARA – Era al bar a bere alcolici anziché essere in casa, dove doveva rimanere perché sottoposto ad arresti domiciliari. Una fuga che è costata cara ad un 41enne novarese, ora in carcere per il reato di evasione e resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale. Oltre ad allontanarsi dalla sua abitazione l’uomo ha tentato anche una rocambolesca fuga, quando gli agenti delle Volanti della Questura di Novara l’hanno rintracciato martedì sera all’interno di un locale di Novara. Accortosi della presenza dei poliziotti, il 41enne ha provato a dileguarsi da un’uscita secondaria del bar. Ne è nato un breve inseguimento, terminato con la cattura e l’arresto dell’evaso. Già ieri mattina si è svolto il giudizio direttissimo, che l’ha condannato a 8 mesi di reclusione e sottoposto alla misura cautelare della custodia in carcere.

l.pa.