Cronaca

Fa sparire dalla carta d’identità la scritta ‘Non valida per l’espatrio’ per fuggire all’estero: arrestato

Fa sparire dalla carta d’identità la scritta ‘Non valida per l’espatrio’ per fuggire all’estero: arrestato
Cronaca 07 Marzo 2016 ore 20:15

GARBAGNA NOVARESE - Pensava di trascorrere le vacanze all’estero, pur essendo sottoposto a una misura restrittiva della libertà. Un 42enne residente a Garbagna Novarese, ma di Novara, W.P., sottoposto all’obbligo di dimora dalle 22 alle 6, come misura restrittiva alla detenzione emesso dall’ufficio di Sorveglianza di Novara.
Durante un controllo, però, i Carabinieri avevano notato che la scritta “Non valida per l’espatrio” era stata maldestramente cancellata mediante abrasione dalla sua carta di identità. “Colpa dei jeans” aveva detto l’uomo.I Carabinieri di Vespolate però hanno proceduto ad ulteriori accertamenti, scoprendo come il 42enne avesse prenotato un viaggio in Spagna per il prossimo 5 aprile, in palese violazione alla misura restrittiva cui era sottoposto. Probabilmente per non fare più ritorno. La segnalazione dei carabinieri ha subito comportato la revoca della misura e il ripristino della carcerazione. 

Monica Curino

GARBAGNA NOVARESE - Pensava di trascorrere le vacanze all’estero, pur essendo sottoposto a una misura restrittiva della libertà. Un 42enne residente a Garbagna Novarese, ma di Novara, W.P., sottoposto all’obbligo di dimora dalle 22 alle 6, come misura restrittiva alla detenzione emesso dall’ufficio di Sorveglianza di Novara.
Durante un controllo, però, i Carabinieri avevano notato che la scritta “Non valida per l’espatrio” era stata maldestramente cancellata mediante abrasione dalla sua carta di identità. “Colpa dei jeans” aveva detto l’uomo.I Carabinieri di Vespolate però hanno proceduto ad ulteriori accertamenti, scoprendo come il 42enne avesse prenotato un viaggio in Spagna per il prossimo 5 aprile, in palese violazione alla misura restrittiva cui era sottoposto. Probabilmente per non fare più ritorno. La segnalazione dei carabinieri ha subito comportato la revoca della misura e il ripristino della carcerazione. 

Monica Curino


Seguici sui nostri canali