Cronaca

Fermati durante controlli, finiscono in carcere

Fermati durante controlli, finiscono in carcere
Cronaca 09 Agosto 2016 ore 22:54

Fermati durante distinti controlli dai Carabinieri, tre persone sono finite in carcere tra ieri pomeriggio e stamattina. Tutte e tre, infatti, dovevano scontare in tutto o in parte delle pene detentive. Il primo ad essere rintracciato è stato Aziz El Komiri, originario del Marocco, che viveva a Suno come clandestino. Intorno alle 15 di ieri, lunedì 8 agosto, i militari della Stazione di Momo l’hanno tratto in arresto in esecuzione di un ordine di carcerazione della Procura della Repubblica di Alessandria. L’uomo deve scontare una pena di sette mesi e 29 giorni di reclusione perché rientrato illegalmente in Italia. Per questo è stato trasferito nel carcere di Novara. Stesso destino anche per Gianluca Ventura, 40enne di Galliate, rintracciato ieri in tarda serata nei boschi di Romentino dai Carabinieri della Stazione di Galliate. Deve scontare una pena di quattro mesi di reclusione per guida sotto influenza di stupefacenti. Oggi, martedì 9 agosto, sono stati invece i militari della Stazione di Novara ad aver rintracciato Valbona Mehaj, una donna di 43 anni di origine albanese. Deve scontare una pena di un anno e cinque mesi di reclusione, cumulo di varie condanne per furto aggravato. La donna è stata trasferita nel carcere di Vercelli.l.pa.

Fermati durante distinti controlli dai Carabinieri, tre persone sono finite in carcere tra ieri pomeriggio e stamattina. Tutte e tre, infatti, dovevano scontare in tutto o in parte delle pene detentive. Il primo ad essere rintracciato è stato Aziz El Komiri, originario del Marocco, che viveva a Suno come clandestino. Intorno alle 15 di ieri, lunedì 8 agosto, i militari della Stazione di Momo l’hanno tratto in arresto in esecuzione di un ordine di carcerazione della Procura della Repubblica di Alessandria. L’uomo deve scontare una pena di sette mesi e 29 giorni di reclusione perché rientrato illegalmente in Italia. Per questo è stato trasferito nel carcere di Novara. Stesso destino anche per Gianluca Ventura, 40enne di Galliate, rintracciato ieri in tarda serata nei boschi di Romentino dai Carabinieri della Stazione di Galliate. Deve scontare una pena di quattro mesi di reclusione per guida sotto influenza di stupefacenti. Oggi, martedì 9 agosto, sono stati invece i militari della Stazione di Novara ad aver rintracciato Valbona Mehaj, una donna di 43 anni di origine albanese. Deve scontare una pena di un anno e cinque mesi di reclusione, cumulo di varie condanne per furto aggravato. La donna è stata trasferita nel carcere di Vercelli.l.pa.

Seguici sui nostri canali