Cronaca

Finto ferito e complice borseggiano la soccorritrice

Finto ferito e complice borseggiano la soccorritrice
Cronaca 10 Marzo 2016 ore 07:52

NOVARA - Un nuovo vergognoso modo di ingannare il cittadino, spesso anziano, speculando sul suo buon cuore e così riuscendo a  derubarlo. Raccontiamo la “novità”, almeno sulla piazza novarese, per mettere in guardia, per far sì che... chi doverosamente soccorre qualcuno che apparentemente mostra di aver bisogno di aiuto lo faccia con circospezione. Tutto è avvenuto ieri mattina in via Battistini, traversa di viale Giulio Cesare. Una donna e subito dopo anche un’altra hanno notato un uomo a terra sul marciapiede, vittima apparentemente di un incidente, una caduta, un malore. Si sono dunque avvicinate e chinate per prestare i primi soccorsi, e mentre appunto cercavano di capire cosa fosse successo, è apparso un uomo, distinto e ben vestito, a sua volta in veste di casuale soccorritore. Solo che a quanto pare aveva ben altre intenzioni: una delle due donne si è infatti accorta che nel trambusto costui stava frugando nella sua borsa. Attimi concitati, tira e molla, infine il soggetto ha strappato appunto la borsa, contenente effetti personali e portafogli, e se l’è squagliata, così come il “ferito”, improvvisamente... resuscitato e in grado di darsela a gambe. Insomma, un duo che ha inscenato il tutto ben studiando evidentemente il contesto e le possibili vittime. La donna non ha potuto far altro che allertare il 112.

Paolo Viviani

NOVARA - Un nuovo vergognoso modo di ingannare il cittadino, spesso anziano, speculando sul suo buon cuore e così riuscendo a  derubarlo. Raccontiamo la “novità”, almeno sulla piazza novarese, per mettere in guardia, per far sì che... chi doverosamente soccorre qualcuno che apparentemente mostra di aver bisogno di aiuto lo faccia con circospezione. Tutto è avvenuto ieri mattina in via Battistini, traversa di viale Giulio Cesare. Una donna e subito dopo anche un’altra hanno notato un uomo a terra sul marciapiede, vittima apparentemente di un incidente, una caduta, un malore. Si sono dunque avvicinate e chinate per prestare i primi soccorsi, e mentre appunto cercavano di capire cosa fosse successo, è apparso un uomo, distinto e ben vestito, a sua volta in veste di casuale soccorritore. Solo che a quanto pare aveva ben altre intenzioni: una delle due donne si è infatti accorta che nel trambusto costui stava frugando nella sua borsa. Attimi concitati, tira e molla, infine il soggetto ha strappato appunto la borsa, contenente effetti personali e portafogli, e se l’è squagliata, così come il “ferito”, improvvisamente... resuscitato e in grado di darsela a gambe. Insomma, un duo che ha inscenato il tutto ben studiando evidentemente il contesto e le possibili vittime. La donna non ha potuto far altro che allertare il 112.

Paolo Viviani

Seguici sui nostri canali