Si cerca il “segnalatore”

Frana Arona-Meina: tragedia scampata grazie alla segnalazione di un cittadino

Il tratto sarà chiuso per più di un mese.

Frana Arona-Meina: tragedia scampata grazie alla segnalazione di un cittadino
Arona, 30 Settembre 2020 ore 07:21

Non ha ancora un nome il cittadino che qualche settimana fa aveva segnalato al sindaco Alberto Gusmeroli il deterioramento del tratto di Statale: Gusmeroli aveva quindi allertato l’Anas è proprio a ridosso de l’inizio dei lavori, con strada chiusa al traffico, si è verificata la frana di ieri.

Statale chiusa

Il cedimento è stato talmente importante che ci vorrà più di un mese per ripristinare la viabilità, come spiega Federico Monti.

”Il cedimento strutturale della strada del Sempione in entrata ad Arona, all’altezza dell’hotel Concorde, è di una portata notevole. Circa cinque settimane fa su segnalazione di un cittadino, cha ha notato delle crepe, abbiamo allertato ANAS , che subito è intervenuta per eseguire dei carotaggi di ispezione, che al momento non avevano rilevato possibili immediati crolli.
Successivamente a seguito di forti piogge, si sono verificate , delle importanti infiltrazioni dai muri di contenimento della statale,acqua del sottosuolo che arriva da monte, che ha causato il cedimento strutturale .
Questa mattina grazia ad una cittadina ,che era presente nel momento del cedimento ,siamo subito stati avvisati ed immediatamente, arrivati sul posto, abbiamo predisposto con la comandante Quatraro, la chiusura della statale, abbiamo veicolato il traffico in uscita in direzione S.Carlo, ed il traffico in entrata verso via Partigiani.
Il traffico pesante in arrivo da sud viene dirottato in direzione Borgomanero, verso il casello autostradale di Arona, e abbiamo concordato con Autostrade di evitare le uscite per Arona ,di mezzi che devono transitare da quel punto di Statale.


Si sono verificati danneggiamenti alle tubature di Acque potabili e delle fognature, che ovviamente sono state chiuse e messe in sicurezza, dopo avere verificato che nessuna abitazione rimanesse senza acqua, compreso l’hotel Concorde che in questo momento è molto frequentato.
Il lavoro di ripristino sara’ superiore ad almeno un mese , considerando il forte cedimento.
Nel contempo con la polizia locale lavoreremo per trovare soluzioni alternative alla viabilità, per garantire il flusso del traffico dei lavoratori e dei turisti presenti sul territorio”.

Intanto Gusmeroli fa appello al “segnalatore” perché si faccia avanti in modo da essere pubblicamente ringraziato.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità