Incarico

Franco Lepore nuovo presidente UICI Piemonte

Oltre al presidente, il consiglio regionale dell’UICI ha eletto i membri della direzione regionale. Sono Daniele Floriduz (Novara), Adriano Capitolo (Asti), Diego Borsetti (Vercelli) e Simone Zenini (Cuneo).

Franco Lepore nuovo presidente UICI Piemonte
Novara, 22 Settembre 2020 ore 06:46

L’avvocato Franco Lepore, 44 anni, è il nuovo presidente dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti del Piemonte. Succede al biellese Adriano Gilberti e durerà in carica per i prossimi 5 anni. Nato a Moncalieri il 29 luglio ’76, sposato con una figlia, svolge la professione di avvocato. Lo riportano i colleghi de laprovinciadibiella.it

Carriera

Già presidente dell’Unione Ciechi di Torino e dell’I.Ri.Fo.R provinciale (Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione) dal 2015 al 2019, da tre anni Lepore fa parte della Federazione delle Associazioni Nazionali Disabili (FAND) del Piemonte. Nel 2019 ha fondato la Federazione Disability Manager (FE.D.MAN.) e attualmente ricopre il ruolo di disability manager della Città di Torino, dove si occupa tra l’altro di predisporre azioni di coordinamento e di condivisione con gli altri disability manager del territorio e con quelli delle aziende partecipate.

Non vedente dalla nascita, Lepore è stato eletto presidente regionale nel corso dell’assemblea del consiglio regionale dell’UICI svoltasi questa mattina a Torino nella sede regionale dell’Unione.

“Sono molto contento e sento di avere una grande responsabilità nei confronti di tutti i soci e dei consiglieri che mi hanno dato la loro fiducia – ha detto subito dopo l’elezione -. Le sfide che ci attendono sono numerose”. Sul tappeto, innanzitutto, il tema istruzione “che – ricorda Lepore – presenta numerose criticità, dalla mancata nomina degli insegnanti di sostegno alla carenza di strumenti informatici e tecnologici che consentano ai ragazzi non vedenti di studiare in piena autonomia”. C’è poi la questione lavoro: “Le nuove tecnologie – spiega Lepore – offrono nuove occasioni, mentre le professioni storiche del centralinista e del fisioterapista sono state abbandonate. Il nostro obiettivo è quello di far conoscere ai nostri associati tutte le opportunità esistenti”.  Infine il tema dell’autonomia, “sia per quanto concerne la mobilità urbana sia per quel che riguarda il nodo irrisolto dell’accessibilità del web”.

“Negli ultimi 100 anni – conclude Lepore – l’UICI ha raggiunto traguardi importanti e tuttavia la piena inclusione delle persone con difficoltà visive non è ancora compiuta. La sfida si gioca adesso e noi dobbiamo guardare avanti”.

Al termine dell’assemblea è intervenuto anche il presidente uscente, Adriano Gilberti, che ha rivolto parole di stima e di augurio al suo successore. “Negli ultimi cinque anni – ha detto Gilberti – ho potuto fotografare attentamente i problemi della disabilità da un osservatorio privilegiato, quello della presidenza. Il lavoro da fare è enorme ma sono convinto che l’avvocato Lepore, al quale offro fin da subito la mia collaborazione, saprà portare avanti le battaglie dell’Unione con slancio ed entusiasmo”.

Oltre al presidente, il consiglio regionale dell’UICI ha eletto i membri della direzione regionale. Sono Daniele Floriduz (Novara), Adriano Capitolo (Asti), Diego Borsetti (Vercelli) e Simone Zenini (Cuneo).

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità