Cronaca

Funerale in forma privata per Andrea Gennari

Funerale in forma privata per Andrea Gennari
Cronaca 23 Dicembre 2015 ore 08:42

NOVARA - «Con il permesso della mamma di Andrea vi comunico che la famiglia chiede cortesemente di poter vivere questo tragico momento in forma assolutamente privata».

Con un messaggio postato sul social network Facebook, la famiglia di Andrea Gennari, il 44enne ucciso da Nicola Sansarella, 39 anni, attraverso un amico del famigliare, fa sapere ad amici e conoscenti che non ci sarà il funerale pubblico. All’addio ad Andrea potranno prendervi parte solo gli stretti famigliari. Questa è la volontà di mamma Carmen e delle sorelle Marica e Ramona. Massimo è il riserbo imposto anche all’agenzia funebre che ha avuto l’incarico di occuparsi delle esequie.

La vicinanza degli amici e dei tanti supporters azzurri, con cui Andrea viveva ogni domenica l’amore per il Novara calcio (il 44enne era anche tifoso interista, ma con il Novara sempre nel cuore), si sta esprimendo, intanto, sul luogo della tragedia, dove continuano a crescere sciarpe azzurre, foto del giovane, ricordi e lumini e, ovviamente, su Facebook. Tanti sono i commenti di chi ricorda la bontà di Gennari, il sorriso sempre pronto, la massima disponibilità agli amici nel bisogno, il bene che voleva a quell’amico che, in una serata balorda, si è trasformato nel suo assassino. «Anche se cerco di non pensarci – scrive un’amica - mi basta uscire di casa e vedere quel palo con attaccata la sciarpa del Novara, quei fiori, le candele accese.. Quell'angolo di strada ha il tuo nome Andre.. Non servono parole, posso solo dire che è tutto così ingiusto.. Mancherai, ma continuerai a vivere nei ricordi di chi conosceva il tuo animo buono.. Buon viaggio Andre..».

mo.c.


NOVARA - «Con il permesso della mamma di Andrea vi comunico che la famiglia chiede cortesemente di poter vivere questo tragico momento in forma assolutamente privata».

Con un messaggio postato sul social network Facebook, la famiglia di Andrea Gennari, il 44enne ucciso da Nicola Sansarella, 39 anni, attraverso un amico del famigliare, fa sapere ad amici e conoscenti che non ci sarà il funerale pubblico. All’addio ad Andrea potranno prendervi parte solo gli stretti famigliari. Questa è la volontà di mamma Carmen e delle sorelle Marica e Ramona. Massimo è il riserbo imposto anche all’agenzia funebre che ha avuto l’incarico di occuparsi delle esequie.

La vicinanza degli amici e dei tanti supporters azzurri, con cui Andrea viveva ogni domenica l’amore per il Novara calcio (il 44enne era anche tifoso interista, ma con il Novara sempre nel cuore), si sta esprimendo, intanto, sul luogo della tragedia, dove continuano a crescere sciarpe azzurre, foto del giovane, ricordi e lumini e, ovviamente, su Facebook. Tanti sono i commenti di chi ricorda la bontà di Gennari, il sorriso sempre pronto, la massima disponibilità agli amici nel bisogno, il bene che voleva a quell’amico che, in una serata balorda, si è trasformato nel suo assassino. «Anche se cerco di non pensarci – scrive un’amica - mi basta uscire di casa e vedere quel palo con attaccata la sciarpa del Novara, quei fiori, le candele accese.. Quell'angolo di strada ha il tuo nome Andre.. Non servono parole, posso solo dire che è tutto così ingiusto.. Mancherai, ma continuerai a vivere nei ricordi di chi conosceva il tuo animo buono.. Buon viaggio Andre..».

mo.c.