Cronaca

Garantita salatura e sgombero neve sulle strade provinciali del Vco

Garantita salatura e sgombero neve sulle strade provinciali del Vco
Cronaca 05 Febbraio 2015 ore 01:46

VERBANIA – Prima il grido d’allarme. Ora l’emergenza, che è fortunatamente rientrata. Mercoledì il presidente della Provincia del Verbano Cusio Ossola Stefano Costa aveva denunciato una vera e propria situazione di criticità: ovvero che da lunedì 2 febbraio l’ente non sarebbe stato più in grado di garantire la sicurezza in termini di viabilità lungo le strade di sua competenza. Ciò a causa delle gravi difficoltà finanziarie in cui versa l’ente stesso; difficoltà, aveva denunciato Costa informando della problematica le imprese che svolgono il servizio di salatura e sgombero neve, “che non ci consentono di coprire il relativo costo a partire da lunedì 2 febbraio”. Nel contempo però ha preso anche carta e penna per denunciare l’incresciosa situazione alla Prefettura, al Presidente del Consiglio, al Ministro degli Interni, all’onorevole Borghi, al presidente e al vicepresidente della Regione Piemonte. Fino alla buona notizia: “In data odierna (venerdì scorso, ndr) è stata inoltrata dal Responsabile del settore viabilità della Provincia la richiesta di proroga alle ditte già incaricate del servizio di salatura e sgombero neve sulla rete stradale provinciale, fino alla fine di febbraio”. Lo comunica lo stesso presidente Costa dopo avere verificato la consistenza in termini di somme a disposizione dell’Ente a seguito di provvedimento di rinegoziazione dei mutui, da concordare presso la Cassa Depositi e Prestiti entro la fine di maggio, autorizzato da specifico dispositivo emanato nei giorni scorsi dal Governo e confermato dai Sottosegretari Delrio e Bressa all’onorevole Borghi.

“Si scongiura così - continua Costa - la paventata adozione di provvedimenti restrittivi sulla viabilità provinciale che ha, ovviamente, destato enorme preoccupazione”.

In provvedimento, infatti, consentirà di spostare al 1° gennaio 2016 il pagamento di gran parte dei ratei di mutui in capo all’Ente Provincia per il corrente anno, rendendo così disponibile una somma utile alla copertura del servizio.

“Prudentemente - conclude Costa - la proroga è stata decisa per il solo mese di febbraio in attesa di ricevere la circolare in corso di stesura da parte della Cassa Depositi e Prestiti, come confermato dall’Ente stesso. Abbiamo già provveduto ad avvisare i sindaci della richiesta. Ringrazio l’onorevole Borghi ed il vicepresidente (della Regione Piemonte, ndr) Reschigna per il rispettivo interessamento”.

m.d.a.

 

VERBANIA – Prima il grido d’allarme. Ora l’emergenza, che è fortunatamente rientrata. Mercoledì il presidente della Provincia del Verbano Cusio Ossola Stefano Costa aveva denunciato una vera e propria situazione di criticità: ovvero che da lunedì 2 febbraio l’ente non sarebbe stato più in grado di garantire la sicurezza in termini di viabilità lungo le strade di sua competenza. Ciò a causa delle gravi difficoltà finanziarie in cui versa l’ente stesso; difficoltà, aveva denunciato Costa informando della problematica le imprese che svolgono il servizio di salatura e sgombero neve, “che non ci consentono di coprire il relativo costo a partire da lunedì 2 febbraio”. Nel contempo però ha preso anche carta e penna per denunciare l’incresciosa situazione alla Prefettura, al Presidente del Consiglio, al Ministro degli Interni, all’onorevole Borghi, al presidente e al vicepresidente della Regione Piemonte. Fino alla buona notizia: “In data odierna (venerdì scorso, ndr) è stata inoltrata dal Responsabile del settore viabilità della Provincia la richiesta di proroga alle ditte già incaricate del servizio di salatura e sgombero neve sulla rete stradale provinciale, fino alla fine di febbraio”. Lo comunica lo stesso presidente Costa dopo avere verificato la consistenza in termini di somme a disposizione dell’Ente a seguito di provvedimento di rinegoziazione dei mutui, da concordare presso la Cassa Depositi e Prestiti entro la fine di maggio, autorizzato da specifico dispositivo emanato nei giorni scorsi dal Governo e confermato dai Sottosegretari Delrio e Bressa all’onorevole Borghi.

“Si scongiura così - continua Costa - la paventata adozione di provvedimenti restrittivi sulla viabilità provinciale che ha, ovviamente, destato enorme preoccupazione”.

In provvedimento, infatti, consentirà di spostare al 1° gennaio 2016 il pagamento di gran parte dei ratei di mutui in capo all’Ente Provincia per il corrente anno, rendendo così disponibile una somma utile alla copertura del servizio.

“Prudentemente - conclude Costa - la proroga è stata decisa per il solo mese di febbraio in attesa di ricevere la circolare in corso di stesura da parte della Cassa Depositi e Prestiti, come confermato dall’Ente stesso. Abbiamo già provveduto ad avvisare i sindaci della richiesta. Ringrazio l’onorevole Borghi ed il vicepresidente (della Regione Piemonte, ndr) Reschigna per il rispettivo interessamento”.

m.d.a.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter