Gdf: giuramento di fedeltà alla Repubblica di 4 neo sovrintendenti giunti a Novara

Gdf: giuramento di fedeltà alla Repubblica di 4 neo sovrintendenti giunti a Novara
Cronaca 20 Aprile 2015 ore 13:30

NOVARA - “Giuro di essere fedele alla Repubblica Italiana, di osservarne la costituzione e le leggi e di adempiere con disciplina ed onore tutti i doveri del mio stato per la difesa della patria e la salvaguardia delle libere istituzioni”.Con queste parole pronunciate davanti al comandante provinciale della Guardia di Finanza di Novara, colonnello Giovanni Casadidio, quattro neo sovrintendenti hanno acquisito il nuovo status militare.

I neo promossi sono i vicebrigadieri Pierpaolo Anselmi, Stefano Coppola e Francesco Rosati, assegnati alla Compagnia Guardia di Finanza Novara, e il vicebrigadiere Alessandro Ferrari, assegnato al Comando Provinciale.Ai militari provenienti dal ruolo appuntati e finanzieri, promossi nel grado di sovrintendente, dopo aver frequentato un corso di formazione alla Scuola Allievi di Bari, il comandante Casadidio ha formulato i migliori auguri. Casadidio ha poi voluto enfatizzare l’importanza del giuramento che impone al militare il rispetto delle leggi, ancor più forte rispetto a un normale cittadino, e un atteggiamento di correttezza e onorabilità che deve essere d’esempio per la collettività. Con il nuovo grado i quattro militari avranno anche maggiori responsabilità quali capo pattuglia e ufficiali di polizia giudiziaria e dovranno saper trasmettere professionalità, equilibrio e correttezza anche agli inferiori di grado. Infine il colonnello ha augurato a tutti che il traguardo raggiunto non sia considerato una tappa finale ma che ciascuno si imponga di migliorare ulteriormente per il bene proprio e dell’istituzione della Guardia di Finanza, “cui dobbiamo sempre sentirci fortemente parte integrante”.

mo.c.

NOVARA - “Giuro di essere fedele alla Repubblica Italiana, di osservarne la costituzione e le leggi e di adempiere con disciplina ed onore tutti i doveri del mio stato per la difesa della patria e la salvaguardia delle libere istituzioni”.Con queste parole pronunciate davanti al comandante provinciale della Guardia di Finanza di Novara, colonnello Giovanni Casadidio, quattro neo sovrintendenti hanno acquisito il nuovo status militare.

I neo promossi sono i vicebrigadieri Pierpaolo Anselmi, Stefano Coppola e Francesco Rosati, assegnati alla Compagnia Guardia di Finanza Novara, e il vicebrigadiere Alessandro Ferrari, assegnato al Comando Provinciale.Ai militari provenienti dal ruolo appuntati e finanzieri, promossi nel grado di sovrintendente, dopo aver frequentato un corso di formazione alla Scuola Allievi di Bari, il comandante Casadidio ha formulato i migliori auguri. Casadidio ha poi voluto enfatizzare l’importanza del giuramento che impone al militare il rispetto delle leggi, ancor più forte rispetto a un normale cittadino, e un atteggiamento di correttezza e onorabilità che deve essere d’esempio per la collettività. Con il nuovo grado i quattro militari avranno anche maggiori responsabilità quali capo pattuglia e ufficiali di polizia giudiziaria e dovranno saper trasmettere professionalità, equilibrio e correttezza anche agli inferiori di grado. Infine il colonnello ha augurato a tutti che il traguardo raggiunto non sia considerato una tappa finale ma che ciascuno si imponga di migliorare ulteriormente per il bene proprio e dell’istituzione della Guardia di Finanza, “cui dobbiamo sempre sentirci fortemente parte integrante”.

mo.c.