Sanità

Giornata nazionale del Parkinson, Icardi: “Il Piemonte è all’avanguardia”

L'assessore regionale è intervenuto a una tavola rotonda sul tema

Giornata nazionale del Parkinson, Icardi: “Il Piemonte è all’avanguardia”
Cronaca 28 Novembre 2020 ore 11:51

Giornata nazionale del Parkinson in programma proprio oggi, sabato 28 novembre. L’assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi traccia un bilancio di quanto è stato fatto per limitare gli effetti di questa malattia.

Giornata nazionale del Parkinson: un’occasione per riflettere

E’ ritornata anche quest’anno la tradizionale Giornata nazionale del Parkinson, organizzata dall’Accademia Limpe-Dismov e dalla Fondazione Limpe onlus. Il giorno scelto per la celebrazione, il 28 novembre, è l’occasione migliore per riflettere su quanto è stato fatto e su quanto ancora si può fare per limitare gli effetti di questa malattia degenerativa. L’assessore regionale Icardi è stato protagonista di un videocollegamento ieri, venerdì 27, nell’ambito di un convegno a cui erano presenti il Vice Ministro della Sanità, Pierpaolo Sileri, numerosi assessori regionali alla Sanità, il vice direttore della TGR, Roberto Gueli (laRai è media partner della Giornata). Tema della tavola rotonda “ Sanità regionali, modelli a confronto”.

Le parole di Icardi

“In Piemonte abbiamo avviato uno dei primi Percorsi diagnostico terapeutici assistenziali in Italia per l’appropriatezza dell’iter diagnostico-terapeutico, la diagnosi precoce, la creazione di una rete regionale, la presa in carico del paziente dalla diagnosi fino all’approccio multidisciplinare della fase avanzata-ha  affermato Icardi – Tra i temi affrontati oggi, il rafforzamento della rete ospedale- territorio e la telemedicina. Il Piemonte in questi mesi ha compiuto molti passi avanti, potenziando la sanità digitale. La pandemia in atto ci spinge a sviluppare tutte le modalità che consentono di curare a distanza, in sicurezza, con l’aiuto della tecnologia, i malati evitando, laddove possibile, l’accesso in ospedale. Per questo abbiamo introdotto in Piemonte il teleconsulto medico, la televisita e la telecardiologia con il monitoraggio a distanza per i portatori di pacemaker. E’ ormai riconosciuto anche a livello nazionale come il Piemonte abbia impresso al processo di digitalizzazione della propria Sanità un’accelerazione senza precedenti.”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità