Polemica

Gusmeroli in visita all'ospedale di Borgomanero, Grimaldi: "Orrenda tv del dolore"

Il parlamentare aronese è stato invitato dai vertici dell'Asl.

Gusmeroli in visita all'ospedale di Borgomanero, Grimaldi: "Orrenda tv del dolore"
Cronaca Arona, 23 Marzo 2021 ore 11:43

Il parlamentare Alberto Gusmeroli si è recato ieri in vista nei reparti di terapia intensiva e subintensiva dell'ospedale di Borgomanero. Un tour, su invito, come ha precisato lo stesso Gusmeroli, che però ha scatenato un vespaio di polemiche per la documentazione, anche fotografica, che ne è seguita sui social.

Il racconto di Gusmeroli

"La Direttrice generale dell’ASL Dott.ssa Arabella Fontana, la Direttrice dell’Ospedale di Borgomanero Dott.ssa Elisabetta Aliata, il Primario di Anestesia e Rianimazione Dott. Davide Colombo, il Direttore del Pronto soccorso Dott. Claudio Didino mi hanno chiesto di dare voce a ciò che succede “vicino alle nostre case”, ciò che spesso vediamo in Tv solo parzialmente e non pensiamo di avere a pochissimo da noi.

Mi hanno chiesto di Visitare i reparti di Terapia intensiva e sub intensiva dell’Ospedale di Borgomanero e ho subito accettato.
Importante ciò che vi racconterò che serva il più possibile per evitare di entrarci, e per questo in primo luogo mi hanno detto le tre regole: Mascherina ben indossata, distanziamento e pulizia e a casa tutti devono avere il saturimetro e se avete dei minimi sintomi provatelo ogni due/tre ore".

"Ho incontrato i malati in terapia intensiva, per massima parte intubati e addormentati. Non vi dico lo strazio nel vedere persone che conosco".

"I medici e infermieri sono tosti e come diciamo tutti sono eroi, ma sono oltre un anno che non mollano e dopo un'ora e mezza “bardato” di tutto punto per non infettarmi e averli visti all’opera, vi assicuro che il miglior modo per considerarli veri eroi è vuotargli questi reparti facendo prevenzione, impedire che la gente varchi la soglia perché sono tantissimi i malati che entrano in questi due reparti e non rivedono i loro cari e chi ha perso un parente o amico sa cosa significa.

L'attacco del consigliere regionale Grimaldi

"Chi ha permesso una passerella come questa nel totale disprezzo dei pazienti e della loro sofferenza?". La visita, infatti, non è piaciuta ad altri politici del territorio.
Marco Grimaldi, capogruppo LUV in consiglio regionale afferma: "Il deputato della Lega Gusmeroli entra nei reparti di terapia intensiva dell'ospedale di Borgomanero per fare un po' di orrenda 'tv del dolore'? Se si rendesse conto della gravità di ciò che ha fatto si dimetterebbe. Chi ha permesso una passerella come questa nel totale disprezzo dei pazienti e della loro sofferenza? I vertici dell'Asl chiariscano”.

Così il consigliere novarese Domenico Rossi

"Il problema non è la visita in sé. E’ un bene che chi ha incarichi istituzionali decida di recarsi di persona nei luoghi più esposti per rendersi conto di come funzionano le cose, per portare solidarietà ai lavoratori e ai pazienti o anche per dare un messaggio alla cittadinanza. Ancora di più se invitato. Ma tutto questo va fatto con estremo rispetto e senza cedere alla logica della spettacolarizzazione del dolore. Gestita in questa maniera l’iniziativa rischia di avere un effetto contrario. Perché i confini sono labili e così si manca di rispetto a tutti quei familiari che non hanno potuto salutare i propri cari, che sono morti senza il conforto di un volto amico".