Han costruito senza permesso: due denunce a Cameri e Bellinzago

Han costruito senza permesso: due denunce a Cameri e Bellinzago
Cronaca 18 Maggio 2015 ore 17:11

BELLINZAGO – Una 40enne di Bellinzago è stata denunciata dai Carabinieri per aver realizzato, a quanto risulta, interventi edilizi in assenza di permesso a costruire, ricavando un laboratorio artigianale e perché esercitava l’attività in assenza di autorizzazioni sanitarie e di agibilità dei locali. Altra denuncia per un 44enne di Cameri, che, stando alle indagini dei militari, avrebbe realizzato anche lui interventi edilizi in assenza di permesso, esercitando il recupero, la raccolta e lo stoccaggio di rifiuti pericolosi e non pericolosi in mancanza della prescritta autorizzazione, deferito anche per aver esercitato l’attività di vendita di cose antiche e usate senza avere nessuna autorizzazione comunale.
Le due denunce sono l’esito di un’attività dei Carabinieri di Cameri nell’ambito di una serie di controlli degli esercizi pubblici. In occasione dello stesso contesto operativo è stato sottoposto a sequestro giudiziario un locale dove erano stipate circa 8 tonnellate di rifiuti pericolosi e non pericolosi nonché il laboratorio artigianale nel quale erano ancora in corso lavori edili.

mo.c.

BELLINZAGO – Una 40enne di Bellinzago è stata denunciata dai Carabinieri per aver realizzato, a quanto risulta, interventi edilizi in assenza di permesso a costruire, ricavando un laboratorio artigianale e perché esercitava l’attività in assenza di autorizzazioni sanitarie e di agibilità dei locali. Altra denuncia per un 44enne di Cameri, che, stando alle indagini dei militari, avrebbe realizzato anche lui interventi edilizi in assenza di permesso, esercitando il recupero, la raccolta e lo stoccaggio di rifiuti pericolosi e non pericolosi in mancanza della prescritta autorizzazione, deferito anche per aver esercitato l’attività di vendita di cose antiche e usate senza avere nessuna autorizzazione comunale.
Le due denunce sono l’esito di un’attività dei Carabinieri di Cameri nell’ambito di una serie di controlli degli esercizi pubblici. In occasione dello stesso contesto operativo è stato sottoposto a sequestro giudiziario un locale dove erano stipate circa 8 tonnellate di rifiuti pericolosi e non pericolosi nonché il laboratorio artigianale nel quale erano ancora in corso lavori edili.

mo.c.