Cronaca
L'operazione

I Forestali sequestrano ditta di puliture metalliche a Gargallo

Il titolare del laboratorio non ha saputo mostrare agli accertatori la necessaria documentazione autorizzativa per le lavorazioni in corso

I Forestali sequestrano ditta di puliture metalliche a Gargallo
Gargallo Pubblicazione:

I carabinieri forestali di Gozzano sequestrano una ditta di puliture metalliche – riscontrate emissioni non autorizzate e rifiuti pericolosi mai smaltiti – contestato anche l’impedimento al controllo.

I fatti

Il nucleo carabinieri forestale di Gozzano, a seguito di controllo presso un laboratorio di pulitura smerigliatura e burattatura metalli con sede in Gozzano, ha posto sotto sequestro l’intero impianto e denunciato alla procura di Novara il titolare per reati di gestione illecita di rifiuti, emissioni in atmosfera non autorizzate ed impedimento al controllo. Il sequestro è stato convalidato dalla Procura della repubblica di Novara.

Nelle fasi iniziali del controllo, nel piazzale antistante il laboratorio, il titolare ha impedito l’accesso ai militari tenendo chiuso con un lucchetto il cancello di ingresso. tale condotta ha portato alla contestazione di “impedimento al controllo” esplicitamente prevista dalla normativa ambientale.
Successivamente i carabinieri forestali sono riusciti a fare acceso presso i locali occupati dalla ditta ed hanno riscontrato la presenza di ingenti quantitativi di parti di rubinetterie oggetto di lucidatura e macchinari e vasche
per la burattatura dei metalli.

Il titolare del laboratorio non ha saputo mostrare agli accertatori la necessaria documentazione autorizzativa per le lavorazioni in corso ne’ la documentazione attestante lo smaltimento dei rifiuti derivanti dall’attività.
alla luce dei preliminari accertamenti i militari predisponevano pertanto il sequestro preventivo dei locali laboratorio e dei macchinari al fine di interrompere l’attività ritenuta abusiva.

Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di verificare altre eventuali irregolarità di carattere ambientale.
le attività di pulitura e lucidatura metalli, molto numerose nel territorio dell’alto novarese e funzionali al distretto delle rubinetterie, sono oggetto di frequenti monitoraggi da parte dei carabinieri forestali anche in virtu’ della pericolosità dei rifiuti prodotti dallo specifico tipo di lavorazioni effettuate.
Nel mese di aprile un altro laboratorio “abusivo” era stato posto in sequestro nel comune di Paruzzaro dai carabinieri forestali di Lesa.

Commenti
Piero Angela

Credo che sia ora di dare un occhio alla Camiuna, dovrebbero esserci seppelliti un centinaio di bidoni di olio emulsionante, si propriodove ua volta erano tutte vigne. Pare che chi compro' quella terra lo fece per seppellire le sue porcherie.

Seguici sui nostri canali