Primo per l'Asl No

Il Blue Relais di Castelletto diventa Covid Hotel

Ospiterà pazienti autosufficienti Covid-19 positivi.

Il Blue Relais di Castelletto diventa Covid Hotel
Cronaca Arona, 02 Dicembre 2020 ore 06:08

Nell’ambito dell’emergenza sanitaria sono state attivate le procedure per reperire strutture alberghiere in grado di ospitare pazienti autosufficienti Covid-19 positivi; nel territorio dell’ASL NO è stato individuato l’Hotel Blue Relais-Maggiore di Castelletto Sopra Ticino che da domani 1° dicembre sarà il primo “COVID Hotel” dell’ASL NO.

Covid hotel

Questa struttura ricettivo-alberghiera è dotata di camere idonee ad ospitare persone autosufficienti, asintomatiche o paucisintomatiche, risultate positive per Covid-19, provenienti dal territorio o dimesse da strutture ospedaliere: la permanenza in albergo è raccomandata quando a domicilio non sono presenti le condizioni strutturali per attuare un rigoroso isolamento e, quindi, non è possibile tutelare i conviventi della persona risultata positiva al Covid 19.
L’inserimento del paziente da domicilio avviene su segnalazione del Medico di Medicina Generale o del medico del SISP al Distretto competente per territorio, a seguito di verifica della compatibilità del paziente con la residenzialità proposta. Stessa possibilità per i dimessi da Ospedale su segnalazione del Nucleo ospedaliero di Continuità delle Cure.

All’arrivo in Hotel l’ospite troverà in camera un “kit sanitario” costituito da:
◦ un saturimetro,
◦ un termometro
◦ una scheda di monitoraggio su cui annotare i parametri rilevati quotidianamente (ossigenazione, temperatura, eventuali sintomi).
Durante il periodo di isolamento saranno effettuati monitoraggio medico e infermieristico continuo, al fine di individuare tempestivamente possibili segni premonitori di peggioramento clinico, nonostante la asintomaticità/paucisintomaticità al momento dell’ingresso nell’albergo.
La permanenza è prevista fino a negativizzazione o al 21° giorno per i positivi a lungo termine.
E’ possibile lasciare la struttura solo dopo aver avuto il certificato di guarigione rilasciato dal servizio di Igiene e Sanità pubblica.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità