re biscottino

Il Carnevale novarese scalda i motori

Sabato pomeriggio la sfilata di carri e maschere le la consegna dei premi in piazza Duomo

Il Carnevale novarese scalda i motori
Novara, 20 Febbraio 2020 ore 12:35

Musica, danze, gag e tanto divertimento per la prima giornata del Carnevale Novarese 2020, apertosi come da tradizione domenica pomeriggio al Centro Commerciale San Martino.

Carnevale novarese con Re Biscottino

Ad accogliere i bambini e le loro famiglie c’erano Re Biscottino e la Regina Cunetta con la loro corte, coadiuvati da un nutrito staff di animatori e di volontari dell’Associazione Re Biscottino Onlus, che hanno contribuito a rallegrare il pomeriggio di grandi e piccini.
«Un grazie speciale al direttore e agli esercizi della galleria del Centro Commerciale – commentano i reali novaresi, al secolo Renato e Giusy Sardo – infine un ringraziamento speciale all’artista internazionale Natali Grunska, che ha truccato i bimbi, al duo musicale Carmen e Lele, al dj Gabriel Bolla, alla Scuola Danza Viva di Novara e al Tempio della Danza».

Sabato pomeriggio la sfilata

Il Carnevale raggiungerà il suo apice nella giornata di sabato 22 febbraio 2020, quando si terrà la grande sfilata di personaggi storici e di gruppi folcloristici provenienti da tutta Italia e dal mondo. Saranno presenti la Suca Band di Oleggio, le Majorettes di Valduggia, il gruppo folcloristico Manghin e Manghina di Galliate, il gruppo folcloristico I Brighella di Bergamo, il gruppo folcloristico La Contessa ‘d Mirafi ur e ‘l so séguit, gli sbandieratori e musici di Asti, gli sbandieratori Città di Mortara i tamburini di Santa Maria di Grugliasco, i Sambos del Socavon ecc. Tra le maschere che parteciperanno alla sfilata: il Papà del Gnocco di Verona, i rappresentanti del carnevale di Acireale, rappresentanti del Gran Ducato di Bergamo, Giangurgolo di Catanzaro, Gianduja e Giacometta di Torino, il Sandrone di Modena, le maschere di Savona, Loano, Aosta, il Conte Radex di Pastrengo affiancato dai cugini nobili e dalle dame del SudTirolo e tanti altri da tutta Italia. La partenza della sfilata sarà alle 14.45 dal Cavalcavia di San Martino (mercato all’ingrosso); il corteo arriverà alle 16 in piazza del Duomo per la tradizionale consegna delle chiavi della città a Re Biscottino da parte del sindaco Canelli.

Premi e menzioni speciali

Seguirà la consegna dei Premi Tacchini 2020 a Anna Rosa Borioli e al direttore del “Corriere di Novara” Sandro Devecchi e del contributo di beneficenza intitolato “Un raggio di speranza da Sandro Berutti” al Liceo Casorati, che sta fra l’altro lavorando per realizzare l’effigie di Re Biscottino. Saranno inoltre consegnate due menzioni speciali per la generosità e l’amore per la propria città a Fernando Mella e ad Adriano Stefanelli, e una alla memoria di Antonio Scarpa. Previste anche la premiazione dei migliori gruppi folcloristici e l’esibizione di tutti i partecipanti. Concluderanno la manifestazione gli sbandieratori di Asti.

Martedì il gran finale al PalaVerdi

Gran finale, come tradizione, il martedì grasso (25 febbraio) al Pala Verdi con il “Gran ballo dei bambini” nel pomeriggio e la serata danzante per tutti, con premiazione del miglior costume, della coppia più simpatica e della persona più anziana in costume.
l.c.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei