Cronaca

Il ricordo di Andrea Gennari su Facebook

Il ricordo di Andrea Gennari su Facebook
Cronaca 21 Dicembre 2015 ore 01:47

NOVARA - «Occhi pieni di amore per tutti.... e io che ti dicevo?....non sprecare amore per gli altri, ma usalo per trovarti una brava ragazza che sappia apprezzare la tua dolcezza, il tuo cuore, la tua fantasia..... e la tua cucina, perché, sì, .... sapevi anche cucinare, sapevi amare, sapevi difendere.... mi manchi André TVB».

E’ il primo commento in cui ci si imbatte sul gruppo pubblico di Facebook “In memoria di Andrea Gennari”, gruppo aperto per ricordare il 44enne ucciso tra lunedì e martedì dall’amico fraterno Nicola Sansarella, di 39 anni. Ad aprirlo, nel pomeriggio di venerdì intorno alle 14, quando l’intera dinamica del delitto era ormai abbastanza chiara, Tiziana Sansarella, sorella dell’omicida e grandissima amica di Gennari. Il post citato poco sopra è proprio suo ed è quello che, al momento, ha raccolto i maggiori ‘mipiace’ da parte di amici e conoscenti di Andrea.

Un gruppo che, al momento, conta 87 membri, tutti amici della vittima e, in alcuni casi, anche dell’omicida reo-confesso. Amici e conoscenti che sono tutt’ora attoniti dinanzi all’accaduto.

La creatrice del gruppo spiega in un altro post i motivi che l’hanno spinta a creare questo spazio Facebook: «io non conosco nessuno, ma vorrei che fate girare – scrive – solo per la memoria, il rispetto e l’amore nei confronti di un uomo come Andrea, capace di fare ridere nei momenti più bui e aiutare nelle difficoltà».

E ancora, quasi a sentirsi in colpa del legame di sangue che la lega all’omicida: «forse dovrei essere l’ultima persona… ma vorrei tanto che tutti scrivessero qualcosa di bello su Andrea o su un episodio passato con lui…». I membri del gruppo, però, la sostengono e le danno forza, ricordandole come lei non c’entra con l’accaduto, lei deve andare avanti. «Mi dispiace tantissimo – è uno dei commenti successivi – Riposa in pace Andrea e tu forza, non ti abbattere. Chi è stato, dovrà pagare. Ciao Tiziana, un abbraccio» e anche «e tu che c’entri Titty… stai soffrendo anche tu e questo è un bellissimo gesto… Andrea non meritava questo».

Tra i ricordi, «eri una persona eccezionale, non ti meritavi questo. Riposa in pace»; «non ho parole… solo tanta tristezza per i suoi famigliari e che Dio dia loro la forza per sopravvivere a questo dolore… Rip Andrea… e volevo spendere anche due parole per l’altra famiglia “colpita”, forza e coraggio anche a voi, che non c’entrate niente con tutto ciò» e «Ciao Andre. Ogni volta che ti incontravo avevi sempre un sorriso per tutti… Ci mancherai tantissimo… rip». Nei commenti il ricordo di un uomo pronto sempre ad aiutare, con il dono di saper restituire un sorriso agli amici anche nei momenti più difficili e bui della vita.

Tanti anche i commenti lasciati sulla pagina del 44enne. «A volte si rimane senza parole… e spesso comunque le parole non servono. Semplicemente ciao… Rip».

mo.c.


NOVARA - «Occhi pieni di amore per tutti.... e io che ti dicevo?....non sprecare amore per gli altri, ma usalo per trovarti una brava ragazza che sappia apprezzare la tua dolcezza, il tuo cuore, la tua fantasia..... e la tua cucina, perché, sì, .... sapevi anche cucinare, sapevi amare, sapevi difendere.... mi manchi André TVB».

E’ il primo commento in cui ci si imbatte sul gruppo pubblico di Facebook “In memoria di Andrea Gennari”, gruppo aperto per ricordare il 44enne ucciso tra lunedì e martedì dall’amico fraterno Nicola Sansarella, di 39 anni. Ad aprirlo, nel pomeriggio di venerdì intorno alle 14, quando l’intera dinamica del delitto era ormai abbastanza chiara, Tiziana Sansarella, sorella dell’omicida e grandissima amica di Gennari. Il post citato poco sopra è proprio suo ed è quello che, al momento, ha raccolto i maggiori ‘mipiace’ da parte di amici e conoscenti di Andrea.

Un gruppo che, al momento, conta 87 membri, tutti amici della vittima e, in alcuni casi, anche dell’omicida reo-confesso. Amici e conoscenti che sono tutt’ora attoniti dinanzi all’accaduto.

La creatrice del gruppo spiega in un altro post i motivi che l’hanno spinta a creare questo spazio Facebook: «io non conosco nessuno, ma vorrei che fate girare – scrive – solo per la memoria, il rispetto e l’amore nei confronti di un uomo come Andrea, capace di fare ridere nei momenti più bui e aiutare nelle difficoltà».

E ancora, quasi a sentirsi in colpa del legame di sangue che la lega all’omicida: «forse dovrei essere l’ultima persona… ma vorrei tanto che tutti scrivessero qualcosa di bello su Andrea o su un episodio passato con lui…». I membri del gruppo, però, la sostengono e le danno forza, ricordandole come lei non c’entra con l’accaduto, lei deve andare avanti. «Mi dispiace tantissimo – è uno dei commenti successivi – Riposa in pace Andrea e tu forza, non ti abbattere. Chi è stato, dovrà pagare. Ciao Tiziana, un abbraccio» e anche «e tu che c’entri Titty… stai soffrendo anche tu e questo è un bellissimo gesto… Andrea non meritava questo».

Tra i ricordi, «eri una persona eccezionale, non ti meritavi questo. Riposa in pace»; «non ho parole… solo tanta tristezza per i suoi famigliari e che Dio dia loro la forza per sopravvivere a questo dolore… Rip Andrea… e volevo spendere anche due parole per l’altra famiglia “colpita”, forza e coraggio anche a voi, che non c’entrate niente con tutto ciò» e «Ciao Andre. Ogni volta che ti incontravo avevi sempre un sorriso per tutti… Ci mancherai tantissimo… rip». Nei commenti il ricordo di un uomo pronto sempre ad aiutare, con il dono di saper restituire un sorriso agli amici anche nei momenti più difficili e bui della vita.

Tanti anche i commenti lasciati sulla pagina del 44enne. «A volte si rimane senza parole… e spesso comunque le parole non servono. Semplicemente ciao… Rip».

mo.c.