Cronaca

Il vescovo emerito Renato Corti sarà cardinale: Chiesa novarese in festa

Il vescovo emerito Renato Corti sarà cardinale: Chiesa novarese in festa
Cronaca 09 Ottobre 2016 ore 15:54

NOVARA, Renato Corti, vescovo emerito di Novara, nominato cardinale ad honorem, ossia per il servizio reso alla Chiesa. A dare la notizia, proprio Papa Francesco, questa mattina domenica 9 ottobre, a conclusione della Santa Messa in San Pietro.La nomina sarà sancita nel concistoro del 19 novembre.Nato a Galbiate, in provincia di Lecco, il primo marzo del 1936, dopo gli studi elementari, è entrato nei seminari arcivescovili di Milano. Il 28 giugno 1959 è stato ordinato presbitero nella cattedrale di Milano dal cardinale Giovanni Battista Montini, poi Papa Paolo VI. Dopo l'ordinazione è vicario parrocchiale all’oratorio di Caronno Pertusella dal 1959 al 1967, direttore spirituale del collegio arcivescovile di Gorla Minore dal 1967 al 1969, direttore spirituale del seminario arcivescovile di Saronno, dal 1969 al 1977, quando diventa rettore del biennio teologico dello stesso seminario. A fine 1980 diventa vicario generale dell’arcivescovo Carlo Maria Martini. Il 30 aprile 1981 Papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo ausiliare di Milano e vescovo titolare di Zallata. Riceve l’ordinazione episcopale il 6 giugno 1981. E’ nominato vescovo di Novara il 19 dicembre 1990. Succede ad Aldo Del Monte, dimessosi per raggiunti limiti di età e diventa il 123esimo successore di S. Gaudenzio. Prende possesso della Diocesi il 3 marzo 1991. Nel 2005 predica gli ultimi esercizi spirituali alla Curia Vaticana ai quali prende parte Papa Giovanni Paolo II.Il 24 novembre 2011 Papa Benedetto XVI accetta la sua rinuncia al governo pastorale della nostra Diocesi per raggiunti limiti di età. Ora risiede a Rho, al collegio degli Oblati dei Santi Ambrogioe  Carlo. Stimato predicatore, per questo viene chiamato in diverse regioni d'Italia a predicare esercizi ai sacerdoti e ai laici. E’ stato anche vicepresidente della Conferenza Episcopale Piemontese. Papa Francesco ne ha oggi annunciato la creazione cardinalizia nel concistoro del 19 novembre. Chiesa novarese in festa.Monica Curino

NOVARA, Renato Corti, vescovo emerito di Novara, nominato cardinale ad honorem, ossia per il servizio reso alla Chiesa. A dare la notizia, proprio Papa Francesco, questa mattina domenica 9 ottobre, a conclusione della Santa Messa in San Pietro.La nomina sarà sancita nel concistoro del 19 novembre.Nato a Galbiate, in provincia di Lecco, il primo marzo del 1936, dopo gli studi elementari, è entrato nei seminari arcivescovili di Milano. Il 28 giugno 1959 è stato ordinato presbitero nella cattedrale di Milano dal cardinale Giovanni Battista Montini, poi Papa Paolo VI. Dopo l'ordinazione è vicario parrocchiale all’oratorio di Caronno Pertusella dal 1959 al 1967, direttore spirituale del collegio arcivescovile di Gorla Minore dal 1967 al 1969, direttore spirituale del seminario arcivescovile di Saronno, dal 1969 al 1977, quando diventa rettore del biennio teologico dello stesso seminario. A fine 1980 diventa vicario generale dell’arcivescovo Carlo Maria Martini. Il 30 aprile 1981 Papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo ausiliare di Milano e vescovo titolare di Zallata. Riceve l’ordinazione episcopale il 6 giugno 1981. E’ nominato vescovo di Novara il 19 dicembre 1990. Succede ad Aldo Del Monte, dimessosi per raggiunti limiti di età e diventa il 123esimo successore di S. Gaudenzio. Prende possesso della Diocesi il 3 marzo 1991. Nel 2005 predica gli ultimi esercizi spirituali alla Curia Vaticana ai quali prende parte Papa Giovanni Paolo II.Il 24 novembre 2011 Papa Benedetto XVI accetta la sua rinuncia al governo pastorale della nostra Diocesi per raggiunti limiti di età. Ora risiede a Rho, al collegio degli Oblati dei Santi Ambrogioe  Carlo. Stimato predicatore, per questo viene chiamato in diverse regioni d'Italia a predicare esercizi ai sacerdoti e ai laici. E’ stato anche vicepresidente della Conferenza Episcopale Piemontese. Papa Francesco ne ha oggi annunciato la creazione cardinalizia nel concistoro del 19 novembre. Chiesa novarese in festa.Monica Curino

Seguici sui nostri canali