Cronaca

Impianto di recupero dei rifiuti a Paruzzaro, Gusmeroli: “Totalmente contrari”

Il progetto è in fase di verifica di impatto ambientale negli uffici della Provincia di Novara.

Impianto di recupero dei rifiuti a Paruzzaro, Gusmeroli: “Totalmente contrari”
Arona, 26 Settembre 2020 ore 11:35
Oltre alla nascita del Comitato Paruzzaro, che ha l’obiettivo di opporsi alla realizzazione dell’impianto di recupero rifiuti in zona Borgo Agnello, in settimana il fronte del “no” alla realizzazione dell’impianto il cui progetto è in fase di valutazione di impatto ambientale negli uffici della provincia di Novara ha aggiunto il Comune di Arona con un intervento pubblico del suo vicesindaco.

Gusmeroli: “Totalmente contrari all’impianto”

Continua ad allargarsi la rete del fronte del “No” al progetto di realizzazione di un impianto di recupero rifiuti che è stato presentato negli scorsi mesi agli uffici della provincia di Novara per le necessarie valutazioni di impatto ambientale. Oltre alla nascita del “comitato Paruzzaro” e alla posizione di alcuni sindaci del territorio, in settimana si è aggiunta anche la voce del deputato leghista ed ex sindaco (ora vice sindaco) del Comune di Arona, Alberto Gusmeroli, che in un post dalla sua pagina Facebook ha espresso la sua posizione:

A luglio – ha scritto Gusmeroli giovedì 24 settembre sulla sua pagina – venuto a conoscenza, dal sindaco di Oleggio Castello Marco Cairo, della costruzione a Paruzzaro di un deposito di materiale riciclabile ho chiesto al Presidente della Provincia di Novara Federico Binatti di essere informato sia come sindaco di Arona (ora vice) sia come parlamentare circa il progetto. Successivamente ho chiesto e ottenuto che venisse convocata una riunione con la presenza anche dei sindaci di Oleggio Castello Marco Cairo e Paruzzaro Mauro Julita e la consigliera provinciale al territorio Monia Mazza. La riunione si è tenuta a fine luglio in Provincia a Novara e tutti e tre noi sindaci e la consigliera provinciale abbiamo espresso preoccupazioni e contrarietà a un progetto in una zona turistica, dove ci sono fonti e sorgenti d’acqua, il vicino parco dei lagoni e moltissime ragioni ulteriori per evitarne la realizzazione. Il presidente Binatti ci ha assicurato che potremo come Comuni partecipare alla conferenza dei servizi ed esprimere le nostre considerazioni che attualmente ci vedono totalmente contrari! Domani (venerdì 25 settembre, ndr.) parte da Arona una relazione mia sulle motivazioni della contrarietà di Arona. Come Comune di Arona e deputato insieme ai colleghi sindaci seguiremo attentamente la questione.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità