Menu
Cerca
Tragedia nel Vco

Imprenditore edile caduto da impalcatura: decretata la morte cerebrale

Aveva 64 anni.

Imprenditore edile caduto da impalcatura: decretata la morte cerebrale
Cronaca VCO, 12 Febbraio 2021 ore 10:09

Caduto da un’impalcatura: decretata la morte cerebrale. Addio a un piccolo imprenditore edile di 64 anni: un malore all’origine della tragedia.
Lo riportano i colleghi di notiziaoggi.it

Caduto da un’impalcatura: decretata la morte cerebrale

Nel pomeriggio di venerdì era finito in condizioni disperate in ospedale a seguito di una caduta da un’impalcatura. E l’altro giorno i sanitari dell’ospedale Maggiore di Novara ne hanno dichiarato la morte cerebrale. Nulla da fare per lui. Si tratta di Tiziano Capitani, piccolo imprenditore edile di 64 anni residente a Montecrestese, nell’Ossola.

Un malore all’origine della tragedia

L’uomo però non sarebbe deceduto a seguito dei traumi della caduta. Anzi, il pauroso volo sarebbe in realtà la conseguenza di un malore, probabilmente un ictus, che lo ha colto improvvisamente sul lavoro. Il fatto era accaduto in un cantiere a Trontano, dove era in corso un intervento di sistemazione alla muratura esterna di un edificio: l’uomo era stato trovato riverso vicino ad alcuni cavalletti e altre attrezzature.