Cronaca

In biblioteca la mostra “Intercultura, ricchezza per la nostra città”

In biblioteca la mostra “Intercultura, ricchezza per la nostra città”
Cronaca 04 Settembre 2016 ore 18:36

NOVARA- E’ stata inaugurata ieri mattina nella sala Genocchio di Palazzo Vochieri, sede della Biblioteca civica in corso Cavallotti, la mostra fotografica del progetto “Intercultura, ricchezza per la nostra città” organizzato dall’associazione novarese Ri-Nascita con il contributo della Fondazione della Banca popolare di Novara per il territorio e la collaborazione del Comune di Novara. Un momento di sintesi di quanto è stato realizzato in primavera, quando si sono tenuti al Piccolo Coccia tre eventi dedicati ciascuno a una comunità di persone di origine straniera che abitano a Novara: per la serata albanese Ri-Nascita ha collaborato per l’organizzazione con l’Associazione Ura; per quella senegalese con il Circolo Lollilop; per quella marocchina con l’associazione Mobadara. Tre occasioni di incontro e conoscenza durante le quali ci sono state delle performance artistiche, di musica e balli tradizionali, aperitivi con prodotti tipici, la presentazione delle foto scattate dai membri della Società fotografica novarese (proprio una selezione di queste immagini è esposta a Palazzo Vochieri) e dei video della giornalista Valentina Sarmenghi, che ha anche contribuito all’organizzazione della rassegna. “Il nostro obiettivo era anche quello di far vedere che nel processo di integrazione c’è molta dinamicità – ha sottolineato durante l’inaugurazione Delia Leuzzi, responsabile dell’associazione Ri-Nascita – C’è possibilità di scambio e di dialogo fra diverse culture, scambio che è una fonte di arricchimento inesauribile”. “Per noi è stata un’esperienza molto intensa – ha poi commentato Stefano Nai, che ha coordinato il progetto per la Società fotografica novarese – Andare nelle case delle persone, conoscerle da vicino e ritrarle anche in contesti che normalmente non si conoscono è stato veramente speciale”.E’ intervenuto anche Claudio Cavallaro dell’associazione ucraina di Borgomanero che ha parlato delle attività della sua associazione e ha ricordato l’appuntamento del 17 settembre a Borgomanero con la Festa dei Popoli. Sempre sabato 17 settembre si terrà il prossimo evento organizzato da Ri-Nascita per raccogliere firme per la chiesa di San Luigi: dalle 16 alle 18 in piazza Duomo lo spettacolo dei ragazzi del Magic Off, delle pattinatrici della polisportiva San Giacomo e nel cortile del Broletto le esibizioni dell’Asd Twirling Borgolavezzaro e del Centro Azzurra Twirling Club Romentino (ingresso libero). La mostra “Intercultura Ricchezza per la nostra città” rimarrà visitabile fino al 10 settembre negli orari di apertura della biblioteca. v.s.

NOVARA- E’ stata inaugurata ieri mattina nella sala Genocchio di Palazzo Vochieri, sede della Biblioteca civica in corso Cavallotti, la mostra fotografica del progetto “Intercultura, ricchezza per la nostra città” organizzato dall’associazione novarese Ri-Nascita con il contributo della Fondazione della Banca popolare di Novara per il territorio e la collaborazione del Comune di Novara. Un momento di sintesi di quanto è stato realizzato in primavera, quando si sono tenuti al Piccolo Coccia tre eventi dedicati ciascuno a una comunità di persone di origine straniera che abitano a Novara: per la serata albanese Ri-Nascita ha collaborato per l’organizzazione con l’Associazione Ura; per quella senegalese con il Circolo Lollilop; per quella marocchina con l’associazione Mobadara. Tre occasioni di incontro e conoscenza durante le quali ci sono state delle performance artistiche, di musica e balli tradizionali, aperitivi con prodotti tipici, la presentazione delle foto scattate dai membri della Società fotografica novarese (proprio una selezione di queste immagini è esposta a Palazzo Vochieri) e dei video della giornalista Valentina Sarmenghi, che ha anche contribuito all’organizzazione della rassegna. “Il nostro obiettivo era anche quello di far vedere che nel processo di integrazione c’è molta dinamicità – ha sottolineato durante l’inaugurazione Delia Leuzzi, responsabile dell’associazione Ri-Nascita – C’è possibilità di scambio e di dialogo fra diverse culture, scambio che è una fonte di arricchimento inesauribile”. “Per noi è stata un’esperienza molto intensa – ha poi commentato Stefano Nai, che ha coordinato il progetto per la Società fotografica novarese – Andare nelle case delle persone, conoscerle da vicino e ritrarle anche in contesti che normalmente non si conoscono è stato veramente speciale”.E’ intervenuto anche Claudio Cavallaro dell’associazione ucraina di Borgomanero che ha parlato delle attività della sua associazione e ha ricordato l’appuntamento del 17 settembre a Borgomanero con la Festa dei Popoli. Sempre sabato 17 settembre si terrà il prossimo evento organizzato da Ri-Nascita per raccogliere firme per la chiesa di San Luigi: dalle 16 alle 18 in piazza Duomo lo spettacolo dei ragazzi del Magic Off, delle pattinatrici della polisportiva San Giacomo e nel cortile del Broletto le esibizioni dell’Asd Twirling Borgolavezzaro e del Centro Azzurra Twirling Club Romentino (ingresso libero). La mostra “Intercultura Ricchezza per la nostra città” rimarrà visitabile fino al 10 settembre negli orari di apertura della biblioteca. v.s.

Seguici sui nostri canali