In bici da Galliate a Pietra Ligure per dire sempre no al doping

In bici da Galliate a Pietra Ligure per dire sempre no al doping
15 Giugno 2015 ore 02:29

GALLIATE – Anche quest’anno si rimonta in sella per dire no al doping. Torna infatti, ed è la quinta edizione, l’ormai famosa “Galliate-Pietra Ligure”, la pedalata nata su idea di Stefano Panetta, ex professionista di ciclismo su strada galliatese e titolare del negozio “PsBike” su viale Quagliotti, con la collaborazione dell’amico Diego Morlino. E ora, dopo quattro riuscitissime edizioni, gli oltre 200 chilometri da percorrere per raggiungere il mare della Liguria sono diventati una tradizione per il Team PsBike. 

Quest’anno l’appuntamento è previsto per domenica 12 luglio e c’è ancora solo qualche giorno di tempo per iscriversi. E – per gli appassionati delle due ruote che vogliano anche lanciare un messaggio di sensibilizzazione a favore di un ciclismo pulito e libero dal doping – ne vale davvero la pena. Anche perché l’edizione 2015 della “Galliate-Pietra Ligure” si preannuncia ricca di novità, per renderla ancora più divertente e entusiasmante. Poichè chi fa sport è amante anche della competizione “sana”, gli organizzatori hanno pensato questa volta di introdurre un nuovo meccanismo, a “sfida”: due squadre, due capitani, due ammiraglie, due partenze… una cronoscalata alla conquista del colle del Melogno, dove l’entusiasmante sfida si concluderà per poi ricongiungersi in vetta e procedere tutti uniti per un arrivo unico al traguardo finale di Pietra Ligure.

E ovviamente, poiché la giornata non deve perdere i suoi contorni di festa e divertimento, nella quota di iscrizione, oltre all’assistenza tecnica e al pacco gara, sono compresi un ingresso giornaliero in spiaggia e il ritorno a Galliate… in pullman. E’ possibile anche farsi accompagnare dalla famiglia: per gli accompagnatori è infatti prevista una giornata  in spiaggia, dove arrivare comodamente “scarrozzati” da un autobus e attendere i ciclisti comodamente sdraiati al sole.

Per informazioni: sede PsBike, viale Orelli 6, telefono 0321.861606.

Laura Cavalli

GALLIATE – Anche quest’anno si rimonta in sella per dire no al doping. Torna infatti, ed è la quinta edizione, l’ormai famosa “Galliate-Pietra Ligure”, la pedalata nata su idea di Stefano Panetta, ex professionista di ciclismo su strada galliatese e titolare del negozio “PsBike” su viale Quagliotti, con la collaborazione dell’amico Diego Morlino. E ora, dopo quattro riuscitissime edizioni, gli oltre 200 chilometri da percorrere per raggiungere il mare della Liguria sono diventati una tradizione per il Team PsBike. 

Quest’anno l’appuntamento è previsto per domenica 12 luglio e c’è ancora solo qualche giorno di tempo per iscriversi. E – per gli appassionati delle due ruote che vogliano anche lanciare un messaggio di sensibilizzazione a favore di un ciclismo pulito e libero dal doping – ne vale davvero la pena. Anche perché l’edizione 2015 della “Galliate-Pietra Ligure” si preannuncia ricca di novità, per renderla ancora più divertente e entusiasmante. Poichè chi fa sport è amante anche della competizione “sana”, gli organizzatori hanno pensato questa volta di introdurre un nuovo meccanismo, a “sfida”: due squadre, due capitani, due ammiraglie, due partenze… una cronoscalata alla conquista del colle del Melogno, dove l’entusiasmante sfida si concluderà per poi ricongiungersi in vetta e procedere tutti uniti per un arrivo unico al traguardo finale di Pietra Ligure.

E ovviamente, poiché la giornata non deve perdere i suoi contorni di festa e divertimento, nella quota di iscrizione, oltre all’assistenza tecnica e al pacco gara, sono compresi un ingresso giornaliero in spiaggia e il ritorno a Galliate… in pullman. E’ possibile anche farsi accompagnare dalla famiglia: per gli accompagnatori è infatti prevista una giornata  in spiaggia, dove arrivare comodamente “scarrozzati” da un autobus e attendere i ciclisti comodamente sdraiati al sole.

Per informazioni: sede PsBike, viale Orelli 6, telefono 0321.861606.

Laura Cavalli

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei