Cronaca

In manette 29enne: aveva minacciato due giovani per avere dei soldi

In manette 29enne: aveva minacciato due giovani per avere dei soldi
Cronaca 05 Novembre 2015 ore 19:20

NOVARA - È stato tratto in arresto dalle Volanti della Questura M.S. ventinovenne marocchino, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine per reati contro il patrimonio.L’uomo aveva appena commesso una rapina ai danni di due ragazzi nei pressi di piazza Garibaldi, a Novara.
I due malcapitati, nella serata dello scorso 2 novembre, mentre transitavano a bordo delle loro bici in via Manzoni nei dintorni della stazione ferroviaria, sono stati avvicinati dal 29enne, che, dopo averne bloccato la marcia, con fare minaccioso e brandendo tra le mani il collo di una bottiglia spaccata in terra poco prima alla presenza dei due giovani, si faceva consegnare da questi alcune banconote da 10 euro in loro possesso per poi darsi alla fuga.
Le vittime, seppur impaurite, non hanno esitato a contattare il 113, e, senza perdere di vista il rapinatore, ne hanno indicato la via di fuga alle Volanti, sopraggiunte nel frattempo sul posto.
Dopo alcuni metri dal luogo dei fatti, l’uomo è stato fermato e, dopo essere stato riconosciuto dalle vittime come autore della rapina, veniva tratto in arresto e quindi portato nel carcere di via Sforzesca.

NOVARA - È stato tratto in arresto dalle Volanti della Questura M.S. ventinovenne marocchino, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine per reati contro il patrimonio.L’uomo aveva appena commesso una rapina ai danni di due ragazzi nei pressi di piazza Garibaldi, a Novara.
I due malcapitati, nella serata dello scorso 2 novembre, mentre transitavano a bordo delle loro bici in via Manzoni nei dintorni della stazione ferroviaria, sono stati avvicinati dal 29enne, che, dopo averne bloccato la marcia, con fare minaccioso e brandendo tra le mani il collo di una bottiglia spaccata in terra poco prima alla presenza dei due giovani, si faceva consegnare da questi alcune banconote da 10 euro in loro possesso per poi darsi alla fuga.
Le vittime, seppur impaurite, non hanno esitato a contattare il 113, e, senza perdere di vista il rapinatore, ne hanno indicato la via di fuga alle Volanti, sopraggiunte nel frattempo sul posto.
Dopo alcuni metri dal luogo dei fatti, l’uomo è stato fermato e, dopo essere stato riconosciuto dalle vittime come autore della rapina, veniva tratto in arresto e quindi portato nel carcere di via Sforzesca.

mo.c.