Cronaca

In manette il fratello del latitante, fermato a Tolosa la scorsa settimana

In manette il fratello del latitante, fermato a Tolosa la scorsa settimana
Cronaca 28 Novembre 2015 ore 10:11

NOVARA – E’ finito in manette per non aver ottemperato all’ordine di espulsione del Questore di Novara, rientrando in Italia prima dei cinque anni previsti e anche per droga il fratello del marocchino di 33 anni, che qualche settimana fa era sfuggito ai carabinieri, rendendosi latitante e che era poi stato arrestato in Francia tra venerdì e sabato scorsi.

L’uomo è stato sorpreso a Novara dai carabinieri ed è stato trovato, inoltre, in possesso di 40 grammi di hashish e di 190 euro in contanti, probabile frutto dello spaccio. E’ finito così in manette per entrambi i reati. Il fratello, quando era sfuggito ai militari, aveva con sé in auto un chilo di cocaina purissima, droga che i militari avevano sequestrato e che sul mercato avrebbe potuto fruttare circa 150mila euro.

mo.c.

 


NOVARA – E’ finito in manette per non aver ottemperato all’ordine di espulsione del Questore di Novara, rientrando in Italia prima dei cinque anni previsti e anche per droga il fratello del marocchino di 33 anni, che qualche settimana fa era sfuggito ai carabinieri, rendendosi latitante e che era poi stato arrestato in Francia tra venerdì e sabato scorsi.

L’uomo è stato sorpreso a Novara dai carabinieri ed è stato trovato, inoltre, in possesso di 40 grammi di hashish e di 190 euro in contanti, probabile frutto dello spaccio. E’ finito così in manette per entrambi i reati. Il fratello, quando era sfuggito ai militari, aveva con sé in auto un chilo di cocaina purissima, droga che i militari avevano sequestrato e che sul mercato avrebbe potuto fruttare circa 150mila euro.

mo.c.