Inchiesta

Incontri con Pm spiati da una cimice: coinvolte persone vicine al Novara Calcio

Le indagini vedono coinvolti Lisi e Inverso.

Incontri con Pm spiati da una cimice: coinvolte persone vicine al Novara Calcio
Cronaca Novara, 16 Luglio 2021 ore 18:24

Incontri avvenuti in un ufficio della procura di Salerno tra alcuni imprenditori e il pm Roberto Penna: su questi si basa l’inchiesta dei magistrati napoletani che indagano sul sostituto per rivelazione di segreto d’ufficio, corruzione in atti giudiziari e traffico di influenze.

L’inchiesta

Come riportano i colleghi de lacittadisalerno.it  
tra gli indagati dalla procura di Napoli c’è anche il generale della Guardia di Finanza, attualmente in pensione, Fabrizio Lisi, noto anche per essere stato ad un passo dal presiedere il Novara Calcio. Lisi sarebbe stato rappresentante legale assieme ad un collega pari grado di un consorzio di imprese alcune delle quali colpite a Napoli da interdittive antimafia. Le indagini della procura di Napoli stanno approfondendo proprio alcuni presunti suggerimenti di Penna e contatti in prefettura a Salerno, in merito alle interdittive.

Nell’inchiesta sono indagati anche l’imprenditore ed esperto di banche ed economia, il salernitano Umberto Inverso tra l’altro vicepresidente del Novara Calcio, Gregorio Fiscina (zio del pm Penna) ma per fatti diversi da quelli contenuti nel filone principale, e l’imprenditore vesuviano Francesco Vorro, al vertice del Consorzio ReseArch.