Cronaca

Individuato al mercato di Omegna numerosi capi d’abbigliamento contraffatti

Individuato al mercato di Omegna numerosi capi d’abbigliamento contraffatti
Cronaca 12 Settembre 2016 ore 17:03

OMEGNA, Nei giorni scorsi le Fiamme Gialle della Tenenza di Omegna, nel Vco, nell’ambito dei servizi svolti in materia di tutela del mercato dei beni e dei servizi, hanno individuato un commerciante ambulante attivo nel settore della commercializzazione al dettaglio di capi di abbigliamento e articoli tessili, con sede a Verbania. L’esercizio, a quanto scoperto, metteva in vendita calzini in tessuto recanti il marchio “Armani” contraffatto, come accertato dai periti del marchio, nell’area adibita a mercato settimanale di Omegna.

Le indagini si sono immediatamente allargate anche al fornitore della ditta, consentendo il sequestro complessivo di 6.222 analoghi accessori d’abbigliamento riportanti il marchio della citata griffe contraffatto, e di denunciare, per le violazioni di carattere penale, i responsabili alla Procura della Repubblica di Verbania. Il servizio svolto conferma l’impegno dei finanzieri del Comando Provinciale di Verbania anche nel settore della tutela del mercato dei beni e servizi, per garantire una circolazione di merci rispettosa dei diritti derivanti dalla proprietà intellettuale e nel tutelare la collettività che riconduce al marchio caratteristiche di sicurezza e affidabilità del prodotto acquistato.

mo.c.


OMEGNA, Nei giorni scorsi le Fiamme Gialle della Tenenza di Omegna, nel Vco, nell’ambito dei servizi svolti in materia di tutela del mercato dei beni e dei servizi, hanno individuato un commerciante ambulante attivo nel settore della commercializzazione al dettaglio di capi di abbigliamento e articoli tessili, con sede a Verbania. L’esercizio, a quanto scoperto, metteva in vendita calzini in tessuto recanti il marchio “Armani” contraffatto, come accertato dai periti del marchio, nell’area adibita a mercato settimanale di Omegna.

Le indagini si sono immediatamente allargate anche al fornitore della ditta, consentendo il sequestro complessivo di 6.222 analoghi accessori d’abbigliamento riportanti il marchio della citata griffe contraffatto, e di denunciare, per le violazioni di carattere penale, i responsabili alla Procura della Repubblica di Verbania. Il servizio svolto conferma l’impegno dei finanzieri del Comando Provinciale di Verbania anche nel settore della tutela del mercato dei beni e servizi, per garantire una circolazione di merci rispettosa dei diritti derivanti dalla proprietà intellettuale e nel tutelare la collettività che riconduce al marchio caratteristiche di sicurezza e affidabilità del prodotto acquistato.

mo.c.


Seguici sui nostri canali