Alberto Grazioli

Ingegnere novarese morto dopo il vaccino: non c'è legame

Prime indiscrezioni dall'esito dell'autopsia.

Ingegnere novarese morto dopo il vaccino: non c'è legame
Cronaca Novara, 12 Maggio 2021 ore 11:14

Morto dopo il vaccino Covid: non c’è alcun legame, lo riportano i colleghi de laprovinciadibiella.it

Morto dopo il vaccino

Il vaccino non c’entra con la morte di Alberto Grazioli, 71 anni di Mottalciata ma originario di Novara.  Sono le prime indiscrezioni che emergono dall’autopsia eseguita questa mattina dal medico legale Roberto Testi.

L’uomo, un ingegnere di 71 anni, sarebbe morto di infarto per cause indipendenti dalla somministrazione, avvenuta il giorno precedente il decesso.

Grazioli si era vaccinato giovedì 6 maggio con Pfizer e nelle ore seguenti si è sentito male. Il decesso è avvenuto venerdì 7 maggio. Era stata la moglie a dare l’allarme. “Alle 4 di notte – aveva raccontato la moglie ai medici del 118 – si era alzato per andare in bagno. Aveva dei dolori al petto e diceva di aver caldo”.