Inseguimento di 20 chilometri lungo la A26

Aveva bevuto un po' troppo.

Inseguimento di 20 chilometri lungo la A26
12 Novembre 2018 ore 07:44

Inseguimento di 20 chilometri.  Un 43enne verbanese, al volante di un’Audi S4, non ha rispettato l’alt intimatogli da una pattuglia. Aveva bevuto qualche bicchiere di troppo. Lo riportano i colleghi di notiziaoggi.it 

Inseguimento di 20 chilometri

Un inseguimento lungo 20 chilometri. Da Paruzzaro sino a Stresa. Martedì alle 23 un verbanese, al volante di un’Audi S4, non ha rispettato l’alt intimatogli da una pattuglia della Polstrada di Romagnano. Invece di accostare, s’è dato alla fuga sulla carreggiata nord. Gli agenti del comando sesiano si sono così messi, ad altissima velocità, sulle sue tracce. La svolta una volta giunti nel territorio di Brovello Carpugnino, dove, a causa di un cantiere, i veicoli hanno a disposizione una sola corsia.

Il 43enne è così stato costretto a rallentare e poco dopo è stato raggiunto dai tutori dell’ordine. A cui non ha spiegato perché ha proseguito la sua marcia. Forse, è una delle ipotesi, perché aveva bevuto qualche bicchiere di troppo tanto che, sottoposto all’etilometro, ha fatto registrare un valore compreso fra 0.5 e 0.8. Così è scattato il ritiro della patente, che ora gli verrà sospesa da tre a sei mesi, e in più ha perso dieci punti e dovrà pagare una multa di 532 euro. A questa sanzione si aggiungeranno quella per aver tenuto una velocità pericolosa (85 euro) e quella che verrà decisa dalla Prefettura di Verbania (da un minimo di 85 a un massimo di 338) per non essersi fermato.
A questo link una vicenda analoga.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità