Menu
Cerca
Tribunale

Intestarono le rate dell’auto a un altro: il caso a Paruzzaro

Una truffa che venne alla luce grazie a una denuncia a una lunga serie di indagini.

Intestarono le rate dell’auto a un altro: il caso a Paruzzaro
Cronaca Arona, 22 Febbraio 2021 ore 10:36

Intestarono le rate dell’auto a un’altra persona: a processo per truffa dopo una finta compravendita a Paruzzaro.

Intestarono le rate della macchina a un altro

Comprano l’auto intestando le rate a un altro, ignaro. Riprenderà il 9 giugno in tribunale a Verbania, salvo sorprese, il processo che vede alla sbarra un uomo e una donna, residenti nel napoletano, accusati di truffa. Il fatto al centro del procedimento risale all’inverno del 2017 quando, secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, la coppia avrebbe acquistato una Volkswagen Up presso un concessionario di Paruzzaro, con pagamento a tre anni e fornendo per il contratto una documentazione che poi sarebbe risultata fasulla.

La scoperta della truffa

Qualche mese più tardi, infatti, il malcapitato finito nella sedicente trappola, un avvocato di 48 anni della provincia di Alessandria che mercoledì 10 ha reso in aula la sua testimonianza, aveva ricevuto la telefonata da parte di un addetto del recupero crediti della Volkswagen (“ci risulta che lei non stia pagando le rate della Volkswagen comprata”).

La denuncia

Il professionista prima si era mostrato sorpreso e poi aveva sporto denuncia. Dalle indagini svolte da carabinieri e procura della Repubblica era emersa la presunta truffa. Gran parte della documentazione consegnata al concessionario di Paruzzaro per il contratto sarebbe infatti stata falsa. Nel mirino sono finite la fotocopia di patente e codice fiscale, la busta paga secondo cui l’acquirente della macchina svolgeva la professione di infermiere presso un ospedale alessandrino, l’Iban di appoggio del finanziamento. Si tornerà dunque in aula il prossimo giugno per ascoltare altri testi e per la discussione. Poi la sentenza da parte del giudice.