L’incredibile truffa del parente “nei guai”

L’incredibile truffa del parente “nei guai”
Cronaca 16 Aprile 2015 ore 04:44

Se vi arriva una telefonata di un (sedicente) assicuratore rafforzata da un’altra almeno apparentemente da parte delle Forze dell’ordine che, gettandovi nel panico paventando incidenti e sventure di un vostro caro, vi chiedono urgentemente soldi, diffidate, non cadete nella trappola e, anche solo per un controllo, allertate il 112 o il 113. Davvero incredibile il tentativo di truffa - mentre un’altra identica risulta purtroppo andata a segno - denunciato da un nostro lettore, che ha visto nel mirino l’anziana madre. Incredibile e preoccupante, visto che chi ci ha “provato” ha mostrato di conoscere dettagli e particolari della famiglia, e addirittura anche gli spostamenti di alcuni parenti. Tutto è avvenuto nella tarda mattinata di martedì, mentre il nostro lettore, con il padre, era all’ospedale Maggiore per una visita, oltretutto nel sotterraneo, dove i cellulari - sarà un caso? - non “prendono”. 

p.v.

leggi i dettagli della truffa sul “Corriere di Novara” di giovedì 16 aprile

Se vi arriva una telefonata di un (sedicente) assicuratore rafforzata da un’altra almeno apparentemente da parte delle Forze dell’ordine che, gettandovi nel panico paventando incidenti e sventure di un vostro caro, vi chiedono urgentemente soldi, diffidate, non cadete nella trappola e, anche solo per un controllo, allertate il 112 o il 113. Davvero incredibile il tentativo di truffa - mentre un’altra identica risulta purtroppo andata a segno - denunciato da un nostro lettore, che ha visto nel mirino l’anziana madre. Incredibile e preoccupante, visto che chi ci ha “provato” ha mostrato di conoscere dettagli e particolari della famiglia, e addirittura anche gli spostamenti di alcuni parenti. Tutto è avvenuto nella tarda mattinata di martedì, mentre il nostro lettore, con il padre, era all’ospedale Maggiore per una visita, oltretutto nel sotterraneo, dove i cellulari - sarà un caso? - non “prendono”. 

p.v.

leggi i dettagli della truffa sul “Corriere di Novara” di giovedì 16 aprile