“La cura è di casa” progetto per aiutare gli anziani a casa propria

L'iniziativa nasce dal territorio del Vco.

“La cura è di casa” progetto per aiutare gli anziani a casa propria
22 Dicembre 2018 ore 11:04

La Cura è di Casa uno dei progetti vincitori della seconda edizione del bando “Welfare di Comunità e Innovazione sociale” promosso da Fondazione Cariplo nasce nel territorio del Verbano-Cusio-Ossola.

“La cura è di casa”

La Cura è di Casa uno dei progetti vincitori della seconda edizione del bando “Welfare di Comunità e Innovazione sociale” promosso da Fondazione Cariplo nasce nel territorio del Verbano-Cusio-Ossola e in alcuni comuni del novarese, per aiutare gli anziani ad invecchiare bene a casa propria, migliorando la loro qualità di vita e offrendo un supporto alle famiglie e alla comunità. L’obiettivo è sostenere le famiglie nella gestione quotidiana della persona e diminuire la percezione di isolamento, soprattutto dei residenti in zone periferiche o montane, in un’ottica di prevenzione.

I numeri

In questi due anni sono stati intercettati 612 anziani, con un’età media di 81 anni, prima sconosciuti ai servizi tradizionali e nella maggior parte dei casi donne. Si tratta spesso di persone prive di una rete familiare o sociale forte. I volontari attivi nel progetto oggi sono 140, alcuni molto assidui, disponibili a supportare gli anziani nelle piccole mansioni quotidiane: accompagnarli dal medico, aiutarli nella spesa e nel disbrigo pratiche, fare loro compagnia. I volontari sono per lo più persone fra i 60 e i 75 anni, piene di energie e voglia di offrire il proprio tempo e le loro competenze. Le associazioni che hanno deciso di sostenere le attività a favore degli anziani e della comunità che invecchia: il Gruppo Accompagnatori Volontari, Pro Senectute, Auser, Anteas e Uno sguardo…un aiuto.

Le novità

A gennaio partirà il nuovo sistema informatico per i volontari del progetto che darà loro la possibilità di comunicare con le associazioni e di avere un calendario sul proprio smartphone per pianificare al meglio il proprio tempo da dedicare agli anziani. Perché anche un’ora alla settimana può valere moltissimo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità