Cronaca

La Fondazione Comunità del Novarese dona circa 300 mila euro al territorio

La Fondazione Comunità del Novarese dona circa 300 mila euro al territorio
Cronaca 14 Dicembre 2016 ore 17:31

Far riapparire gli affreschi del XV secolo nascosti sotto una mano di bianco, promuovere la mobilità dei ragazzi autistici attraverso uno speciale servizio di trasporto pubblico a loro dedicato, acquistare kit di farmaci non mutuabili per i pazienti del reparto di oncologia dell’ospedale di Borgomanero. Sono solo alcuni dei tanti progetti selezionati nella seconda “finestra” di stanziamenti 2016 donati dalla Fondazione Comunità del Novarese al territorio. In totale circa 300 mila euro spalmati su 22 progetti nel campo della cultura, dell’assistenza sociale, della sanità e della scuola. “Si tratta di azioni che interesseranno l’intero territorio novarese, tradizionalmente attivo e attento al volontariato. Siamo soddisfatti perché percepiamo che le organizzazioni comprendono sempre di più le opportunità per interfacciarsi con noi” ha sottolineato il presidente della Fondazione, Cesare Ponti, durante la cerimonia della promessa pubblica, che si è tenuta nel pomeriggio di martedì 13 dicembre nella Sala del Circolo dei Lettori nel complesso del Broletto di Novara. Durante la manifestazione i vertici del Consiglio della Fondazione hanno annunciato l’elenco delle iniziative premiate, a cui sono andati stanziamenti da 30 mila a 2750 euro, suddivisi in cinque bandi specifici. 

l.pa.

Vuoi saperne di più? Leggi il Corriere di Novara di giovedì 15 dicembre.  

Far riapparire gli affreschi del XV secolo nascosti sotto una mano di bianco, promuovere la mobilità dei ragazzi autistici attraverso uno speciale servizio di trasporto pubblico a loro dedicato, acquistare kit di farmaci non mutuabili per i pazienti del reparto di oncologia dell’ospedale di Borgomanero. Sono solo alcuni dei tanti progetti selezionati nella seconda “finestra” di stanziamenti 2016 donati dalla Fondazione Comunità del Novarese al territorio. In totale circa 300 mila euro spalmati su 22 progetti nel campo della cultura, dell’assistenza sociale, della sanità e della scuola. “Si tratta di azioni che interesseranno l’intero territorio novarese, tradizionalmente attivo e attento al volontariato. Siamo soddisfatti perché percepiamo che le organizzazioni comprendono sempre di più le opportunità per interfacciarsi con noi” ha sottolineato il presidente della Fondazione, Cesare Ponti, durante la cerimonia della promessa pubblica, che si è tenuta nel pomeriggio di martedì 13 dicembre nella Sala del Circolo dei Lettori nel complesso del Broletto di Novara. Durante la manifestazione i vertici del Consiglio della Fondazione hanno annunciato l’elenco delle iniziative premiate, a cui sono andati stanziamenti da 30 mila a 2750 euro, suddivisi in cinque bandi specifici. 

l.pa.

Vuoi saperne di più? Leggi il Corriere di Novara di giovedì 15 dicembre.