Menu
Cerca
Riconoscimento

La Fondazione Umberto Veronesi finanzia ricercatrice novarese

Sono 133 i medici e ricercatori, italiani e stranieri, che saranno premiati.

La Fondazione Umberto Veronesi finanzia ricercatrice novarese
Cronaca Borgomanero, 22 Marzo 2021 ore 11:47

Grazie all’impegno della Delegazione di Novara di Fondazione Umberto Veronesi, è stato possibile finanziare il lavoro della Dott.ssa Elena Boggio con una borsa di ricerca annuale assegnata attraverso bando pubblico.

Il progetto

La ricercatrice, che sta sviluppando il progetto presso l’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” – Novara, è impegnata nello sviluppare un nuovo strumento affidabile e versatile per la poli-chemioterapia nella cura del melanoma.

La Dott.ssa Elena Boggio è una delle 133 ricercatrici finanziate da Fondazione Umberto Veronesi per l’anno 2021 e verrà premiata durante l’annuale cerimonia di consegna delle borse di ricerca che si terrà giovedì 25 marzo alle ore 18.30 in diretta streaming sui canali di Fondazione.

Le borse di studio

Sono 133 i medici e ricercatori, italiani e stranieri, che verranno premiati durante l’annuale cerimonia dei Grant di Fondazione Umberto Verones. Nello specifico sono 110 le borse di ricerca per ricercatori post-dottorato assegnate da Fondazione Umberto Veronesi per l’anno 2021, più 23 borse di formazione e specializzazione. A questo numero si aggiunge il sostegno alla Scuola Europea di Medicina Molecolare
(SEMM), un’istituzione di alta formazione in ambito biomedico che accoglie 116 dottorandi, il finanziamento di 15 progetti di ricerca, di 3 progetti internazionali e di 4 protocolli di cura in oncologia pediatrica.
Anche quest’anno dunque Fondazione Umberto Veronesi celebra la ricerca scientifica d’eccellenza con la cerimonia di consegna dei Grant, le borse di ricerca assegnate annualmente ai migliori candidati selezionati nel campo dell’oncologia, delle neuroscienze, della nutrigenomica e della cardiologia. L’evento è anche l’occasione per celebrare il lavoro e i risultati di ricercatrici e ricercatori di altissimo livello, nonché l’impegno civile di tanti illuminati sostenitori.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli