La nevicata manda in “tilt” Ossola, Verbano e Aronese (FOTOGALLERY)

La nevicata manda in “tilt” Ossola, Verbano e Aronese (FOTOGALLERY)
16 Febbraio 2015 ore 15:17

NOVARA – Rami degli alberi spezzati, slavine e località montane isolate. Ha avuto un effetto dirompente la nevicata di sabato notte in Ossola. In poche ore nelle vallate sono caduti dai 40 ai 50 centimetri di coltre. Imbiancata anche Domodossola che domenica mattina s’è svegliata coperta dalla coltre bianca. E proprio nel capoluogo ossolano non sono mancati i disagi con i vigili del fuoco impegnati nel taglio di alcuni rami pericolanti dal vecchio cedro di piazza Rovereto, in pieno centro storico. Rami spezzati dal peso della neve anche in piazza Matteotti, nei pressi della stazione internazionale. Numerosi i problemi alla viabilità ossolana con la chiusura della strada Goglio Devero per pericolo valanghe. Chiusa al transito in mattinata anche la Varzo-San Domenico per una piccola slavina. Come pure la strada del Sempione, ma solo ai mezzi pesanti. Non si sono segnalati comunque fortunatamente incidenti. Mezzi spalaneve in azione senza sosta anche in Valle Vigezzo dove qualche disagio s’è registrato ieri soprattutto in mattinata.

NOVARA – Rami degli alberi spezzati, slavine e località montane isolate. Ha avuto un effetto dirompente la nevicata di sabato notte in Ossola. In poche ore nelle vallate sono caduti dai 40 ai 50 centimetri di coltre. Imbiancata anche Domodossola che domenica mattina s’è svegliata coperta dalla coltre bianca. E proprio nel capoluogo ossolano non sono mancati i disagi con i vigili del fuoco impegnati nel taglio di alcuni rami pericolanti dal vecchio cedro di piazza Rovereto, in pieno centro storico. Rami spezzati dal peso della neve anche in piazza Matteotti, nei pressi della stazione internazionale. Numerosi i problemi alla viabilità ossolana con la chiusura della strada Goglio Devero per pericolo valanghe. Chiusa al transito in mattinata anche la Varzo-San Domenico per una piccola slavina. Come pure la strada del Sempione, ma solo ai mezzi pesanti. Non si sono segnalati comunque fortunatamente incidenti. Mezzi spalaneve in azione senza sosta anche in Valle Vigezzo dove qualche disagio s’è registrato ieri soprattutto in mattinata.
A causa della neve Vigili del fuoco e Protezione civile sono state impegnate anche in diverse zone nell’Aronese. Intervento già dalla notte a cavallo tra sabato 14 e domenica 15 febbraio da parte dei Vigili del Fuoco di Arona insieme ai colleghi di Romagnano Sesia per alcune piante pericolanti lungo la strada statale 32 del Sempione, nel territorio di Borgo Ticino. Hanno lavorato incessantemente anche per tutta la mattinata di ieri per mettere in sicurezza la provinciale che ha visto sul posto anche l’intervento della Polizia stradale. Altri interventi di messa in sicurezza sono registrati sulla strada che collega Gattico a Comignago con ulteriori interventi di taglio alberi che per il peso della neve hanno subito appesantimenti che potevano, se non si fosse intervenuti, creare problemi.
A Verbania viabilità provinciale in crisi e sessanta interventi dei Vigili del fuoco per rimuovere gli alberi caduti a partire dalla notte tra sabato e ieri. La provinciale della Valle Intrasca è stata chiusa al traffico ieri mattina a Ramello isolando, oltre ad Aurano, anche Intragna e Scareno che si trovano in cima a due strade collaterali. Vigili del fuoco al lavoro anche sulla strada provinciale che sale al Mottarone, tra Stresa capoluogo e Magognino e a Someraro. Alberi rimossi anche sulla provinciale della val Cannobina che è stata chiusa , acqua mista a neve nelle località rivierasche, a tratti, fino alla tarda mattinata di ieri. Percorribilità difficile sulla provinciale che da Omegna sale a Cesara che è stata chiusa.
La coincidenza con la domenica di Carnevale ha costretto i vari comitati a modificare i programmi. Le sfilate di ieri pomeriggio a Intra (Verbania) e Omegna sono slittate a domenica 22. Il corteo con Re Falcetta a Stresa, che doveva tenersi ieri mattina con partenza dall’oratorio Rosmini e arrivo in piazza Cadorna, è slittato a domani, senza corteo solo con ritrovo in piazza Cadorna, alle 14,30.

> FOTOGALLERY 

Marco De Ambrosis
Maria Nausica Bucci
Mauro Rampinini

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità