Cronaca

"La sicurezza nei luoghi di lavoro"

"La sicurezza nei luoghi di lavoro"
Cronaca 21 Ottobre 2015 ore 10:00

NOVARA - Ieri mattina, nell’auditorium del Liceo di Scienze Umane “Contessa Tornielli Bellini”, a Novara, si è svolto un incontro con il magistrato torinese Raffaele Guariniello, organizzato dall’Associazione Industriali di Novara e dal Foraz, il consorzio di formazione professionale che le fa capo e intitolato  "La sicurezza nei luoghi di lavoro: responsabilità penali e amministrative". L’incontro, cui hanno preso parte oltre 100 persone, è stato incentrato sul tema della formazione dei lavoratori e sulle responsabilità amministrative degli enti e delle società. In particolare è stato affrontato il tema della formazione dei lavoratori, che non deve essere concepita come puro adempimento formale, ma deve configurarsi come presa in carico, da parte dell’azienda e del datore di lavoro, del “benessere” del lavoratore, includendo in questo concetto quello di salute fisica, mentale e sociale, non consistente soltanto in un’assenza di malattia o di infermità.

v.s.

Leggi di più sul Corriere di Novara 

NOVARA - Ieri mattina, nell’auditorium del Liceo di Scienze Umane “Contessa Tornielli Bellini”, a Novara, si è svolto un incontro con il magistrato torinese Raffaele Guariniello, organizzato dall’Associazione Industriali di Novara e dal Foraz, il consorzio di formazione professionale che le fa capo e intitolato  "La sicurezza nei luoghi di lavoro: responsabilità penali e amministrative". L’incontro, cui hanno preso parte oltre 100 persone, è stato incentrato sul tema della formazione dei lavoratori e sulle responsabilità amministrative degli enti e delle società. In particolare è stato affrontato il tema della formazione dei lavoratori, che non deve essere concepita come puro adempimento formale, ma deve configurarsi come presa in carico, da parte dell’azienda e del datore di lavoro, del “benessere” del lavoratore, includendo in questo concetto quello di salute fisica, mentale e sociale, non consistente soltanto in un’assenza di malattia o di infermità.

v.s.

Leggi di più sul Corriere di Novara